«Il Tricolore che unisce», il Rotary premia gli studenti fiorentini (Foto)

Un gruppo di studenti alla Festa della Bandiera 2018 con i Rotary e la Fanfara dei Carabinieri

Un gruppo di studenti alla Festa della Bandiera 2018 con i Rotary e la Fanfara dei Carabinieri

FIRENZE – Un albero tricolore pieno di foglie a forma di mani bianche rosse e verdi. Un pennello tricolore che disegna il tracciato di una strada anch’essa tricolore che si allunga lontano. Una poesia indirizzata alla Bandiera italiana con l’augurio che ritrovi i valori di unità di un tempo e non resti relegata solo a simbolo calcistico.

Sono questi le tre realizzazioni di giovanissimi studenti fiorentini premiati venerdì 16 marzo dai Rotary Club in occasione dell’iniziativa «II Tricolore un’identità che unisce». Si tratta rispettivamente di Mattia Venturini e Riccardo lurato (entrambi della 2 A Scuola secondaria di 1° grado Machiavelli) e di Chiara Lerna della 3B della Scuola Masaccio. Speciali menzioni di merito sono andate anche a Klaid Lloshi (1B della Masaccio), a Maddalena Lorenzini (3A del Kindergaten), alle scuole Bargellini e Machiavelli.

FESTA DELLA BANDIERA

È il tradizionale appuntamento della «Festa della Bandiera», giunto alla sua 17ª edizione, promosso dai Rotary fiorentini in collaborazione con le Istituzioni locali: dal Comune di Firenze, all’Aeronautica Militare, alla Scuola Marescialli dei Carabinieri. Si è svolto nel salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, alla vigilia del 17 marzo, la giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera.

Oltre un centinaio gli studenti presenti in rappresentanza delle scuole fiorentine che hanno raccolto l’invito a partecipare al concorso del Rotary, nato per sviluppare il senso civico e di appartenenza nella società. Cominciando dai più giovani, che più di altri rappresentano il futuro della nazione.

Il saluto del Comune di Firenze è stato portato dalla vice sindaco e assessore all’educazione Cristina Giachi. Quello del Rotary International da Giampaolo Ladu, governatore del 2071° Distretto Toscana, cui sono seguiti gli interventi di Antonio Giovane e Antonio Nicotra del Rotary Firenze Nord, che ha svolto le funzioni di capofila dell’iniziativa, cui quest’anno hanno aderito i Club Firenze, Firenze Est, Firenze Sud, Firenze Lorenzo il Magnifico.

Tra le autorità presenti il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani che ha ricordato come «anche Dante quando incontra Beatrice nel Purgatorio la vede vestita di bianco, verde e rosso, i colori delle tre virtù teologali: fede speranza e carità». Un saluto e un apprezzamento per l’iniziativa è arrivato anche da parte del vice prefetto Nelly Ippolito, che rappresentava il prefetto di Firenze Alessio Giuffrida.

SVENTOLIO DI BANDIERINE

Suggestiva cornice all’iniziativa è stato il Coro dei giovani allievi liceali della Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet di Firenze, che in apertura hanno intonato l’Inno di Mameli. In chiusura applauditissimo concerto della Fanfara della Scuola Marescialli dei Carabinieri diretta dal maresciallo maestro Ennio Robbio, messa a disposizione dal comandante della Scuola generale Gianfranco Cavallo, cui è stato indirizzato un particolare ringraziamento. Ma il miglior successo è stato il continuo sventolio di tante bandierine tricolori da parte dei ragazzi, che hanno accompagnato l’esecuzione dei brani musicali della Fanfara. Molti di loro probabilmente l’hanno vista e sentita suonare per la prima volta in vita loro. Un incontro festoso che non dimenticheranno facilmente.

FOTOGALLERY (18 IMMAGINI)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

VIDEO

 

I DISEGNI PREMIATI

1°premio al disegno di Mattia Venturini

1°premio al disegno di Mattia Venturini

 

2° premio al disegno di Riccardo Iurato

2° premio al disegno di Riccardo Iurato

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare