Encomi alla festa della Polizia 2018: le foto e i nomi dei premiati a Firenze

L'agente della Stradale Salvatore Antogiovanni premiato dal vice capo della Polizia Luigi Savina e (a sin.) dal questore Alberto Intini

L’agente della Stradale Salvatore Antogiovanni premiato dal vice capo della Polizia Luigi Savina e (a sin.) dal questore Alberto Intini.

FIRENZE – La Polizia di Stato ha celebrato a Firenze il 166° anniversario della sua fondazione nella suggestiva cornice del Museo dell’Opera del Duomo. Proprio davanti alla Porta del Paradiso e alla Porta Nord del Battistero di Firenze, le cui formelle del Ghiberti – come ha ricordato tra l’altro il questore Alberto Intini – hanno ispirato i nuovi gradi della Polizia di Stato che dovrebbero entrare in vigore dal 2019, al posto delle precedenti «stellette» per i dirigenti e i funzionari. «Nuovi segni distintivi di qualifica – ha scritto il capo della Polizia Franco Gabrielli – che, esaltando la nostra natura di Istituzione ad ordinamento civile, segna il definitivo abbandono dei gradi militari. Un mondo, quest’ultimo, che guardiamo con rispetto, con la consapevolezza e l’orgoglio di essere qualcosa di diverso».

CHI C’ERA

Alla cerimonia è intervenuto il vice capo della Polizia con funzioni vicarie, prefetto Luigi Savina, che ha consegnato encomi conferiti a 22 poliziottiTra i presenti il prefetto Alessio Giuffrida, il sindaco di Firenze Dario Nardella con il gonfalone della città, il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, la presidente della Corte d’Appello Margherita Cassano, il procuratore generale Marcello Viola, i vertici di Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco. Il saluto di benvenuto è stato dato dal presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore Luca Bagnoli.

In precedenza, nella mattinata alle 11, una corona d’alloro era stata deposta in Questura al monumento ai Caduti della Polizia. Presenti il prefetto Giuffrida, il questore Intini e il presidente della sezione fiorentina dell’Associazione nazionale Polizia di Stato (Anps) Sergio Tinti, con una rappresentanza dell’Associazione e dei dirigenti e funzionari delle varie specialità della Polizia, in servizio a Firenze.

Dopo la lettura del messaggio del capo dello Stato, del ministro dell’Interno e del Capo della Polizia, sono intervenuti il questore Intini e il prefetto Savina. «Firenze non è solo una città dei suoi residenti – ha ricordato Intini – ma un luogo dove transitano 9 milioni di turisti all’anno. Una media di 25 mila persone al giorno. Un flusso di eccezione che richiede la massima attenzione da parte delle forze dell’ordine sul piano della sicurezza. Con risultati che fino ad oggi ci confortano». Da parte sua Savina ha augurato ai poliziotti presenti «di continuare a lavorare con entusiasmo, passione e dedizione, perché sono questi i valori che ci consentono di essere al passo con i continui cambiamenti della società, a garanzia della sicurezza dei cittadini e a difesa delle istituzioni». Anche perché, ha aggiunto, «ai poliziotti viene chiesto non solo di fare ma di fare bene».

PROMOZIONI, ENCOMI E RICONOSCIMENTI

Questi le ricompense consegnate dal prefetto Savina ad appartenenti al personale che si è particolarmente distinto in attività di servizio. Cinque sono gli encomi andati a 22 poliziotti.

  • Promozione per merito straordinario al Commissario (in quiescenza) Fortunato Romeo, Ispettore Superiore Paolo De Pasquale, Sovrintendente Capo Gianfranco Cucchiarelli, Vice Sovrintendente Francesco Grifoni. Si tratta di personale della Squadra Mobile della Questura di Firenze, che nel marzo 2015 hanno condotto un’operazione, che ha consentito l’arresto di tre individui in fuga che avevano appena rapinato e sequestrato rappresentanti di preziosi dentro un parcheggio.
  • Encomio solenne all’Assistente capo Alfredo Puci del Gabinetto regionale di Polizia Scientifica. Libero dal servizio aveva raccolto, nel marzo 2016, l’allarme del marito di una donna che, affetta da disturbi mentali, si era barricata in casa minacciando di farla esplodere con il gas. Il poliziotto era riuscito a bloccare il gas, salvandola dal suicidio e mettendo così in sicurezza gli altri 36 appartamenti dello stabile e una vicina scuola.
  • Encomio all’Agente Salvatore Antogiovanni, in servizio presso la Sezione Firenze Nord della Polizia Stradale. Nel gennaio 2016, il poliziotto – ancora libero dal servizio – stava percorrendo il tratto dell’A11 tra Peretola e la barriera di Firenze Ovest, per andare al lavoro. All’altezza dell’uscita di Sesto Fiorentino aveva avvistato un’autovettura che si era immessa in autostrada contromano. Sceso di macchina il poliziotto era riuscito a segnalare il pericolo alle altre vetture in arrivo e al tempo stesso a bloccare la macchina del trasgressore.
  • Encomio al Vice Questore Patrick Pampaloni e ad un gruppo di otto poliziotti della Digos della Questura di Firenze. Nell’ottobre 2016 concludevano un’indagine che ha portato alla disarticolazione di un’organizzazione criminale di 123 persone. Quest’ultime erano dedite al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e alla permanenza illegale sul territorio italiano di cittadini egiziani e tunisini, con collegamento con gruppi terroristici islamici.
  • Encomio all’Ispettore superiore Roberto Varallo, vice Ispettore Franco Corbo, Assistenti Capo Massimo Avogaro, Alessandro Baldini, Emilio Micarelli, Roberto Robbio, Andrea Sillieri in servizio presso il Compartimento della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni della Toscana. Hanno concluso nel febbraio 2016 un’indagine contro la pedofilia su internet, che ha consentito di arrestare 10 persone e denunziarne altre 10.
  • Speciale riconoscimento (alla memoria) al cane poliziotto Pando, in servizio all’unità antidroga della Questura di Firenze dal 2012. È morto di una malattia incurabile un mese fa, il 10 marzo 2018. Lunga la sua attività di controllo del territorio e in servizio antidroga, a fianco del conduttore il vice ispettore Yuri Soldi, che ha consentito 45 arresti, 34 denunce e il sequestro di oltre 60 chili di droga.

 

FOTOGALLERY DELLA FESTA E DEGLI ENCOMI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare