Università di Firenze, da Scienze Giuridiche escono giudici costituzionali e ora anche presidenti del consiglio

Il palazzo del Dipartimento dei Scienze Giuridiche dell'Università di Firenze a Novoli

Il palazzo del Dipartimento dei Scienze Giuridiche dell’Università di Firenze a Novoli

FIRENZE – «Da qui escono Giudici costituzionali e ora anche Presidenti del Consiglio». Un commento anonimo quanto vero, carpito nei corridoi del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Firenze. Quella che un tempo era più nota, da sempre, come Facoltà di Giurisprudenza.

L’incarico al professor Giuseppe Conte di formare il nuovo governo, appena ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle 19,19 di mercoledì 23 maggio, fa accendere ancora di più i riflettori anche sulle aule del Polo delle Scienze Sociali di Novoli a Firenze. La stanza di Conte, docente di diritto privato, è al terzo piano dell’edificio D4. Sulla porta una semplice targhetta: «Dipartimento Scienze Giuridiche. Stanza 3.37. Prof. Giuseppe Conte». Anche se costantemente chiusa, è mèta indiscreta degli sguardi di tutti coloro che passano in quel corridoio. Qui il curriculum di Conte, pubblicato sul sito dell’Ateneo fiorentino.

 

La targa davanti alla stanza del professor Conte, presidente del Consiglio incaricato

La targa davanti alla stanza del professor Conte, presidente del Consiglio incaricato

Aule e corridoi importanti quelle di Scienze giuridiche a Firenze, un tempo nella storica facoltà di via Laura e che già hanno dato personaggi illustri alle Istituzioni. Tra gli ultimi, ben due Presidenti della Corte Costituzionale. Si tratta del savonese professor Ugo De Siervo, docente di diritto pubblico e giudice della Consulta dal 2002 al 2011. Divenne presidente della Corte dal 10 dicembre 2010 al 29 aprile 2011.

Più recente in ordine di tempo il fiorentino professor Paolo Grossi, docente di storia del diritto italiano nell’ateneo di Firenze dal 1966. Nel febbraio 2009 è nominato Giudice costituzionale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Resta in carica fino al febbraio 2018, dopo aver ricoperto per due anni il ruolo di Presidente della Corte dal 24 febbraio 2016.

Altro nome illustre è la siciliana professoressa Silvana Sciarra, Giudice costituzionale in carica dal novembre 2014. È stata ordinaria di diritto del Lavoro all’Università degli Studi di Firenze ma anche presso l’Istituto Universitario Europeo di Fiesole. Dalle aule di giurisprudenza di Firenze è passato anche l’aretino professor Enzo Cheli, Giudice della Corte Costituzionale dal 1987 al 1995 e Vice Presidente della stessa Corte dal 1995 al 1996. È stato docente di diritto costituzionale pressa la facoltà di Giurisprudenza a Firenze per 28 anni dal 1971 al 1999.

 

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare