Firenze: i segreti del parco di Villa il Ventaglio, la bozza del viale dei Colli (Foto)

    Panorama di Firenze dal parco di Villa il Ventaglio riaperto al pubblico

      Panorama di Firenze dal parco di Villa il Ventaglio riaperto al pubblico

    FIRENZE – Un polmone verde di cinque ettari ai piedi della collina di Fiesole a disposizione di tutti, animali esclusi. È il suggestivo parco di Villa il Ventaglio, in via Aldini tra piazza Edison e via delle Forbici, riaperto totalmente al pubblico lunedì 4 giugno. La maggior parte dell’area era chiusa dal luglio 2014, per la troppa vegetazione e la mancanza di mezzi per una corretta manutenzione.

    Dopo 4 anni, grazie all’intervento della Fondazione CR Firenze, il restauro è stato portato a termine. Oltre al vasto pratone all’ingresso (che era rimasto accessibile) le passeggiate dei visitatori si possono allungare lungo un viale di oltre 1 chilometro, in leggera salita. È quello che al Polo Museale della Toscana (che gestisce l’area) chiamano la «bozza del viale dei Colli». È lì che l’architetto Giuseppe Poggi trasse ispirazione, a metà dell’Ottocento, per la successiva realizzazione del viale dei Colli e del piazzale Michelangelo al tempo di Firenze Capitale.

    LA VILLA FANTASMA

    Alla sommità del poggio resta, chiusa nel silenzio e da cancelli arrugginiti e invalicabili, la maestosa Villa Il Ventaglio. Un tempo tappa per i pellegrini che da Firenze raggiungevano San Domenico e Fiesole, è stata negli ultimi tempi la sede dell’Università Internazionale dell’Arte. Ma di quest’ultima si sono perse le tracce. L’unica è sul sito del Comune di Firenze, tra gli enti controllati, con l’indicazione «nessuna attività affidata». Perfino il sito web www.uiafirenze.com è in vendita. L’imponente immobile, con ingresso da via delle Forbici, sembra essere tornato nella disponibilità dell’Agenzia del Demanio. Un fantasma in mezzo al verde del suo parco.

    Finestre chiuse a Villa il Ventaglio

    Finestre chiuse a Villa il Ventaglio

    IL PARCO

    Torniamo al restauro dei cinque ettari di parco, gestiti dal Polo Museale della Toscana e quindi di proprietà statale. Lecci, bagolari, olmi, pini neri, gelsi, un monumentale cedro del libano, prati, vasche ornamentali: questa la cornice all’area dove già stamani 4 giugno si vedevano le prime mamme con carrozzine, anziani a passeggio e sosta obbligata nelle panchine, qualche podista in allenamento specie in salita. Suggestivo anche il panorama che si gode dalla parte alta: lo stadio in primo piano e più avanti Palazzo Vecchio con il Forte di Belvedere sullo sfondo. Un quadro.

    Al taglio del nastro sono intervenuti Alessia Bettini assessore all’ambiente del Comune di Firenze, Stefano Casciu direttore del Polo museale della Toscana, Barbara Tosti della Fondazione CR Firenze, Lorenzo Sbaraglio direttore del Giardino di Villa il Ventaglio.

    ORARI DI APERTURA

    Il Parco è aperto ad ingresso gratuito tutti i giorni, tranne il lunedì, con differenti orari stagionali. Nei mesi di luglio e agosto è chiuso anche il giovedì.

    Orari:

    • Giugno, Luglio, Agosto 8.15-19.30.
    • Settembre e Ottobre (fino alla fine dell’ora legale)   8.15 – 18.30.
    • Dall’ultima domenica di Ottobre al 31 Ottobre   8.15 – 17.30.
    • Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio   8.15 – 16.30.
    • Marzo (fino alla fine dell’ora solare)   8.15 – 17.30.
    • Aprile, Maggio 8.15 – 18.30.

     

    REGOLAMENTO

    «Il Parco è un luogo della cultura e pertanto i visitatori sono invitati a tenere un comportamento ed un abbigliamento consoni al luogo» recita il regolamento affisso all’ingresso. Tra i divieti quello dell’accesso ai minori di anni 16 non accompagnati da adulti. Come pure l’ingresso di cicli e motocicli, pattini, monopattini e «di qualsiasi altro mezzo». Proibito anche giocare «a palla, pallone, palla ovale». Tutto a vantaggio dei visitatori a piedi, specie se anziani. Colpisce anche il divieto di «accesso ai cani e animali di qualsiasi genere». Ma sembra sia una regola generale ovunque nei giardini pubblici statali. Fido e il suo padrone se dovranno fare una ragione.

    FOTOGALLERY

    Questo slideshow richiede JavaScript.

     

     

     

     

    Tags: , ,

    Sandro Addario

    Sandro Addario

    Lascia un commento

    Logo Osservatore

    Osservatore Libero

    Oltre la Cronaca. News, report e commenti
    Chi siamo

    Seguici su:

    Collegati

    Privacy Policy

    Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare