Supermercato in caserma, i Carabinieri ne aprono uno per tutti i militari di Firenze

L'interno della Scuola Marescialli a Castello

L’interno della Scuola Marescialli Carabinieri a Castello

FIRENZE – Un supermercato in caserma. Questa la novità inaugurata il 14 giugno alla Scuola Marescialli Carabinieri nel viale XI Agosto a Firenze. Un complesso che vede la presenza di oltre 2000 militari ma anche alloggi per oltre 120 famiglie di carabinieri. In una zona come quella limitrofa all’aeroporto di Peretola, a bassa densità abitativa, «fare la spesa» non è facilissimo.

Da qui l’idea dell’Arma di destinare a supermercato due locali di circa 300 metri quadri, all’interno della caserma Felice Maritano. Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, il comandante della Scuola Marescialli, generale Gianfranco Cavallo e il generale Carlo Lamanna, comandante della Divisione Friuli dell’Esercito.

APERTO ALLE FORZE ARMATE

È un’opportunità – viene fatto osservare – non solo per i carabinieri della Scuola e le loro famiglie, ma anche per tutti i militari che sono a Firenze. A conti fatti, migliaia di persone tra Esercito, Aeronautica, Finanza, forze di Polizia oltre ai militari dell’Arma. Non tutti naturalmente gravitano su Firenze Castello, ma è comunque una novità che può essere utile.

Generi alimentari e prodotti per la casa, ma non solo. Ci sono anche le «specialità» dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare in vendita al pubblico. Dai liquori ai saponi ai prodotti per l’igiene, in dotazione alle truppe. Con un posto particolare per il ricercatissimo «cioccolato militare» super fondente.

GADGETS E LIBRI

In uno scaffale del supermercato, il più adocchiato rispetto agli altri, i gadget dei Carabinieri: dai portachiavi alla pennetta Usb con la fiamma dell’Arma, borse, portadocumenti. E più accanto libri di testo per operatori di polizia: dal Manuale pratico di polizia giudiziaria al Prontuario dei controlli di polizia. C’è anche un volume sull’etica nell’Arma dei Carabinieri, con un sottotitolo accattivante: «Dall’opzione fondamentale al comportamento nella vita di relazione pubblica e privata». Tutto da leggere specie per chi è destinato a diventare presto comandante di una stazione dei Carabinieri. Tra un chilo di frutta, un detersivo e una scorta di bibite presi al supermercato, un manuale e qualche lettura operativa ci possono stare tutti. Per una volta Facebook può passare in seconda linea.

FOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

POTREBBE INTERESSARTI

16 giu 2018

Scuola Marescialli Carabinieri 2018, orgoglio e commozione alla consegna degli alamari (VIDEO-FOTO)

 

 

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare