Raccolta rifiuti a Firenze, una mappa sul web per spiegarla ai turisti

Cassonetti per i rifiuto nel centro di Firenze

Cassonetti per i rifiuto nel centro di Firenze

FIRENZE – Pubblicata sul web una nuova mappa per la raccolta dei rifiuti a Firenze, ad uso non solo dei residenti, ma anche di turisti e dei cosiddetti «city user», le persone in transito.Una massa di oltre 1,5 milioni di abitanti nei 59 comuni dell’area fiorentina, cui si aggiungono in media circa 40 mila persone al giorno nel capoluogo, soprattutto turisti. In totale vengon prodotti mensilmente un quantitativo di rifiuti pari al volume della Cupola del Duomo di Firenze.

LA MAPPA DEI RIFIUTI STRADA PER STRADA

Sul sito di Alia Servizi Ambientali spa è disponibile una mappa (qui la pagina), che indica tutti i punti in una determinata strada e nelle vicinanze, dove è possibile depositare i rifiuti domestici e non. Naturalmente differenziati. Presenti inoltre informazioni su contatti con Alia, centri raccolta e pulizia strade. Un vero e proprio vademecum in italiano, inglese, francese e tedesco. Di particolare utilità il formato pdf (stampabile o inoltrabile on line) da distribuire agli inquilini di appartamenti e locazioni turistiche.

«Gran parte del problema dei rifiuti riguarda il comportamento delle persone» ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella alla conferenza stampa di presentazione della nuova ‘Rifiumappa’ o ‘Waste Map’ insieme all’assessore all’ambiente Alessia Bettini. «Per quanto ci riguarda – ha proseguito – vogliamo raggiungere nel 2019 l’obiettivo del 70% di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti urbani. Questa nuova mappa può essere di grande utilità per migliorare il comportamento degli utenti».

UN OPUSCOLO PORTA A PORTA

«Dal 20 settembre – ha poi annunciato Livio Giannotti AD di Alia spa – sarà distribuito a domicilio ai 230 mila utenti di Firenze un opuscolo cartaceo sulla raccolta differenziata, diversificato tra famiglie e attività produttive». Contiene l’elencazione delle varie tipologie di rifiuti a seconda della loro diversa destinazione nei cassonetti di Alia. Verrà consegnato «porta a porta» da personale Alia incaricato, che disporranno di un tesserino di riconoscimento. Non verrà chiesto alcun pagamento, per cui è bene diffidare dai «falsi».

 

da sin Livio Giannotti (Alia spa), sindaco Dario Nardella, assessore Alessia Bettini

da sin Livio Giannotti (Alia spa), sindaco Dario Nardella, assessore Alessia Bettini

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare