Carabinieri, intitolata al maresciallo Taibi la caserma di Castelfiorentino (Foto)

Maria Taibi davanti alla lapide in memoria del figlio

Maria Taibi davanti alla lapide in memoria del figlio

CASTELFIORENTINO – È stata intitolata al maresciallo Antonio Taibi, medaglia d’oro al valor civile alla memoria, la nuova caserma della Stazione dei Carabinieri inaugurata a Castelfiorentino (Fi). Alla cerimonia che si è svolta venerdì 12 ottobre, con i genitori del militare c’era anche Il figlio Carlo, 19 anni, già pronto ad arruolarsi nell’Arma. Da allievo Carabiniere, partendo dalla base. «Ho presentato domanda per il concorso – dirà alla fine della cerimonia – spero mi chiamino presto. Intanto mi sono iscritto al corso di laurea in Storia all’università a Pisa. Vorrei riuscire a fare bene entrambe le cose».

Suo padre, il maresciallo aiutante Antonio Taibi, fu freddato sulla porta di casa a Carrara il 27 gennaio 2016 da un uomo, poi arrestato, che nutriva rancori nei suoi confronti. Alla sua memoria. Questa la motivazione: «Libero dal servizio, non esitava ad affrontare, disarmato, il genitore di un giovane arrestato anni prima e poi condannato per reati in materia di stupefacenti. L’uomo animato da irragionevole rancore nei suoi riguardi, lo feriva mortalmente sparandogli un colpo di pistola. Esemplare interprete dei più alti valori etici dell’Arma dei Carabinieri con il suo estremo sacrificio sublimava una vita mirabilmente dedicato all’adempimento del dovere. Carrara (MS), 27/01/2016».

NUOVA CASERMA A CASTELFIORENTINO

I carabinieri della Toscana lo ricordano ora anche con l’intitolazione della caserma di Castelfiorentino. Un nuovo edificio in via Mascagni, già operativo dal maggio 2017, ma che solo oggi è stato formalmente inaugurato davanti alle massime autorità civili e militari di Firenze, guidate dal prefetto Laura Lega e accolte dal generale Nicola Massimo Masciulli (comandante della Legione Carabinieri Toscana) e dal colonnello Giuseppe De Liso, comandante provinciale dell’Arma a Firenze. Era stata annunciata anche la presenza del Comandante Generale dei Carabinieri Giovanni Nistri, che da comandante della Legione Toscana aveva avviato la procedura per il trasferimento della caserma dalla precedente sede di via Niccoli. Ma all’ultimo momento Nistri è stato trattenuto a Roma da una riunione a livello governativo.

ALZABANDIERA

Nella cerimonia di oggi il sindaco di Castelfiorentino, Alessio Falorni, ha consegnato la Bandiera tricolore al comandante della stazione, luogotenente Roberto Rocco che insieme al vice brigadiere Giulio Palmieri ha proceduto al solenne alzabandiera sul piazzale della caserma, accompagnato dalle note della Fanfara della Scuola Marescialli di Firenze.

Nel suo intervento, il colonnello De Liso ha sottolineato tra l’altro come rievocare l’uccisione del maresciallo Taibi a Carrara «è doveroso ma necessario, perché conservare la memoria dell’ingiustizia significa affidare il seme della rinascita alle nuove generazioni affinché rifiutino ogni forma di violenza». Qui l’AUDIO dell’intervento del colonnello De Liso

Quindi il taglio del nastro tricolore all’ingresso della caserma da parte dei genitori del maresciallo Taibi, Carlo e Maria, e la scopertura della lapide in marmo nell’atrio della stazione con la motivazione della medaglia d’oro al loro figlio, così tragicamente scomparso. Con loro e con il fratello Roberto si è poi intrattenuta personalmente il prefetto Laura Lega, che ha completato la visita alla caserma firmando il libro delle personalità ospiti.

 

FOTOGALLERY (20 immagini)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

POTREBBE INTERESSARTI :

30 gen 2016

Carrara in lutto ai funerali del maresciallo Taibi

 

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare