L’astronauta Nespoli porta a Firenze le immagini dello spazio (VIDEO)

Paolo Nespoli (a sin.) premiato al Rotary Firenze Est

Paolo Nespoli (a sin.) premiato al Rotary Firenze Est

FIRENZE – Paolo Nespoli «astronauta fotografo» e Valentino Mercati «imprenditore scienziato» sono stati i protagonisti della consegna del Premio Columbus 2018, promosso dal Rotary Firenze Est e giunto alla 37ª edizione. Analogo riconoscimento è andato a Franco Zeffirelli, che ha incaricato di ritirare il premio il giornalista Francesco Ermini Polacci presidente della fondazione che porta il nome del regista fiorentino. Premiato anche il Consolato Generale Usa a Firenze, il cui titolare Benjamin Wohlauer – impossibilitato ad essere presente – ha inviato al presidente del Rotary Club Firenze Est Fabrizio Fantini una lettera di vivo ringraziamento.

Suggestiva la cornice della cerimonia, guidata dal presidente della commissione del Premio Columbus Rodolfo Cigliana, che si è svolta venerdì 12 ottobre nel Palagio di Parte Guelfa, alla presenza del Gonfalone della città di Firenze e di autorità civili e militari, tra cui il presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani  e il neo assessore al Comune di Firenze Massimo Fratini. Per il Rotary International è intervenuto Giampaolo Ladu, governatore del Distretto 2071 che raggruppa tutti Rotary Club della Toscana. Molto seguita e applaudita la prolusione tenuta dallo storico dell’arte Carlo Sisi sul tema «Americani a Firenze tra Ottocento e Novecento».

FOTOGRAFIE DALLO SPAZIO

Quando si è nello spazio – dice Paolo Nespoli a margine della cerimonia – «vedi un continente intero che ti scorre sotto in un batter d’occhio. Non ci sono confini Italia, Svizzera Francia. Tutta la Terra ti appare come una nave in viaggio nell’universo e noi ne siamo i marinai. Bisogna ricordarsi che siamo tutti insieme. A prora o poppa cambia poco, siamo sulla stessa nave anche se spesso non vogliamo rendercene conto. Questa nave deve continuare ad andare, dobbiamo lavorare tutti insieme in modo che continui questo viaggio».

Perché la chiamano astronauta fotografo? «Non andiamo certo nello spazio solo per fare fotografie – risponde Nespoli con un grande sorriso – anche se devo dire che la passione per la fotografia mi è servita per portare virtualmente tanta gente nello spazio. E anche a me è servita, devo ammetterlo, per sentirmi anche più vicino alla Terra. Quando mandavo un tweet e ne vedevo centinaia di ritorno, mi rendevo conto di fare una cosa che piaceva. Ecco che così la fotografia non serve solo a scoprire qualcosa che altrimenti non riusciresti a vedere, ma diventa anche esperienza e condivisione».

A conclusione della premiazione Paolo Nespoli, tra l’attenzione e gli applausi di tutti, proietta un video che raccoglie alcune delle migliori immagini raccolte nello spazio. Clicca qui sotto e condividi anche tu. 

CURARSI CON LA NATURA

«Nella natura c’è tutto, si tratta solo di trovarlo» commenta Valentino Mercati fondatore e presidente di Aboca spa, gruppo leader nel settore dell’agricoltura biologica e delle piante medicinali. Chi lo conosce dice che Mercati la chiama spesso, con una battuta ad effetto, la sua «multinazionale tascabile».

Valentino Marcati premiato al Rotary Firenze Est

Valentino Marcati premiato al Rotary Firenze Est

Perché la chiamano l’imprenditore scienziato? «Credo fondamentalmente – risponde Mercati intervistato al termine – perché mi considero un autodidatta dall’età di 14 anni. Una delle differenze tra l’autodidatta e chi non lo è si trova nella facilità di conoscenza e di sintesi, elementi indispensabili sia in campo imprenditoriale che in quello scientifico». Oggi c’è carenza di autodidatti? «Penso che ci vorrebbe un po’ più di ‘fame’, il ritorno di quella voglia di emergere come nei tempi che ho visto nel dopoguerra. Oggi è tutto più facile e conseguentemente anche la voglia diminuisce». Intanto i giovani talenti vanno all’estero. «Questo è un bene, se li aiuta a formarsi, l’importante è offrire loro la possibilità di tornare. Aboca stessa è riuscita ad assumere numerosi giovani ‘di ritorno’. È un capitale prezioso di cui non possiamo privarci. La nostra parte la stiamo facendo».

 

 FOTOGALLERY DEL PREMIO COLUMBUS 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare