Scuola Militare Douhet 2018, il giorno dello spadino per 44 neo allievi (Foto)

Il momento della consegna dello spadino alla Scuola Douhet

Il momento della consegna dello spadino 2018 alla Scuola Douhet

FIRENZE – Giorno dello spadino 2018 alla Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet di Firenze. I giovanissimi allievi del 1° anno hanno ricevuto venerdì 7 dicembre dagli «anziani» lo spadino, simbolo di appartenenza alla Scuola e all’Aeronautica Militare. Lo indosseranno insieme all’uniforme storica, utilizzata nelle cerimonie ufficiali e nella libera uscita. Una cerimonia importante nella loro carriera di «studenti con le stellette», seconda solo al giuramento che gli allievi presteranno a fine primavera 2019. Da quel giorno non saranno più gli allievi del 1° anno ma di un Corso che avrà un proprio nome per sempre. Come attualmente i loro colleghi anziani del Corso Nadir e del Corso Omega, rispettivamente 3° e 2° anno della scuola Douhet.

La cerimonia dello spadino si è svolta nell’aula magna dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche alle Cascine di Firenze (già Scuola di Guerra Aerea), dove era presente tra gli altri il generale di squadra aerea Umberto Baldi, comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare. A consegnare gli spadini a tutti i 44 allievi (18 donne) del 1° anno sono stati gli anziani del Corso Omega, come ideale segno di trasmissione di valori. La capo corso, il vice capo corso e il capo classe li hanno invece ricevuti rispettivamente dallo stesso generale Baldi, dal generale di brigata aerea Vincenzo Nuzzo comandante dell’Isma e dal colonnello Prisco Antonio Monaco comandante e dirigente scolastico della Scuola Douhet.

Tra le autorità presenti il procuratore generale della Corte d’Appello Marcello Viola, la vice presidente del Consiglio Comunale Susanna Della Felice, i vertici militari di Firenze. Molti i familiari arrivati da ogni parte d’Italia e che per la prima volta hanno assistito ad una cerimonia ufficiale dove erano protagonisti i loro congiunti, entrati a far parte della Scuola Douhet nello scorso mese di settembre. Per i quali – nessuno lo dice – il giorno dello spadino è anche quello della prima sospiratissima licenza di due giorni (il ponte dell’Immacolata), per fare un rapido blitz a casa o restare a Firenze con i familiari.

RAGAZZI IN GAMBA

Gli allievi della Douhet «sono ragazzi in gamba di cui essere veramente fieri» ha detto il colonnello Monaco nel suo discorso di saluto. «Hanno operato una scelta molto coraggiosa – ha aggiunto – quella di mettersi in gioco, rinunciando alle comodità della vita in famiglia per cimentarsi in un’impresa nuova e tutt’altro che semplice». Alle famiglie il comandante ha espresso la riconoscenza «per aver riposto fiducia nelle capacità formative e nei valori educativi espressi dalla Scuola Douhet, a cui avete affidato la grande responsabilità dell’educazione dei vostri figli nel periodo più delicato della loro crescita». Qui il testo completo dell’intervento del Colonnello Monaco.

E’ seguita la prolusione tenuta dalla professoressa Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta, che ha parlato sul tema «Bullismo e cyberbullismo» sottolineando le diverse figure dei protagonisti. Dagli «attori» alle vittime, dalle famiglie alla scuola chiamate al difficile ma indispensabile ruolo di educatori anche ad imparare a controllare questi manifestazioni di violenza perversa.

 ALLIEVI PREMIATI

Al termine si è svolta come da tradizione la consegna delle borse di studio e dei distintivi di merito agli Allievi che si sono maggiormente distinti durante l’anno scolastico 2017/2018. Ecco i nomi con l’indicazione della provenienza della Borsa di studio assegnata.

A) Allievi primi classificati nella graduatoria di merito curricolare nei rispettivi indirizzi di studio (classico e scientifico)

  • Allievo Carlo Portosalvo (Corso Nadir) – Borsa di studio Corpo Consolare di Firenze
  • Allievo Alessandro Pietro Tosino (Corso Nadir) – Borsa Pionieri Aeronautica
  • Allieva Alice Massa (Corso Omega) – Borsa Forzinetti Douhet
  • Allieva Andrea Bottaro (Corso Omega) – Borsa Famiglia Rotundo

B) Allievo primo classificato graduatoria (punteggio merito complessivo):

  • Allieva Celine Joudioux (Corso Nadir) – Borsa Contessa Caproni
  • Allievo Lorenzo Teodori (Corso Omega) – Borsa AAA Firenze Intitolata alla memoria del Maresciallo Luca Farese

C) Allievi primi classificati nella graduatoria di attitudine militare

  • Allievo Alessandro Di Schiena (Corso Nadir) – Borsa Associazione Nazionale Artiglieri d’italia
  • Allievo Francesco Laurenzi (Corso Omega) – Borsa Gian Maria Setti Carraro

D) Allieve particolarmente distintesi nella graduatoria di merito complessivo

  • Allieva Gaia Pazzaglia (Corso Nadir) – Borsa Fondazione Casini
  • Allieva Alice Guarnieri (Corso Omega) – Borsa Fondazione Casini

E) Allievi premiati per merito sportivi

  • Allieva Virginia Guglielmi (Corso Nadir) – Borsa Associazione ex Allievi Scuola Douhet
  • Allievo Francesco Coiro (Corso Omega) – Borsa Associazione ex Allievi Scuola Douhet

 

LA SCUOLA DOUHET

La Scuola Militare Aeronautica «Giulio Douhet» (inaugurata nel 2006) al pari delle altre Scuole Militari (Nunziatella di Napoli, Teulié di Milano e Morosini di Venezia) è un istituto di istruzione secondaria di secondo grado. Svolge i corsi del secondo triennio del liceo negli indirizzi classico e scientifico, al quale si accede per concorso pubblico. Sono circa 800 le domande annue distribuite uniformemente su tutto il territorio nazionale. La formazione umanistica e scientifica, prevista dal piano d’offerta formativa in aderenza ai programmi ministeriali, è supportata da molteplici attività culturali, sportive e d’istruzione.

Qui il sito ufficiale della Scuola Douhet

 

FOTOGALLERY  DELLA CERIMONIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare