Libia e Mediterraneo: il sottosegretario Volpi incontra i militari italiani

Il sottosegretario Volpi sul ponte di Nave Carabiniere

Il sottosegretario Volpi sul ponte di Nave Carabiniere

ROMA – Visita a bordo della Fregata Multiruolo Carabiniere che incrocia nel Mediterraneo impegnata nell’Operazione Mare Sicuro. Una sosta in Libia a Misurata dove è presente un contingente militare italiano impegnato nella «Missione bilaterale di assistenza e supporto in Libia» (Miasit). Questo il target del sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi, che venerdì 21 e sabato 22 dicembre ha portato il saluto e gli auguri del governo ai militari italiani che trascorreranno le festività in teatro operativo, lontano da casa.

Accompagnato dal capo di Stato Maggiore della Marina ammiraglio Valter Girardelli, il sottosegretario Volpi è stato accolto a bordo di Nave Carabiniere – sede del comando tattico dell’Operazione Mare Sicuro – dal Comandante in Capo della Squadra Navale (Cincnav) ammiraglio Donato Marzano e dal comandante tattico dell’Operazione Mare Sicuro, contrammiraglio Flavio Biaggi. Dopo un briefing operativo durante il quale Volpi è stato aggiornato sulle attività della missione, a tutela della sicurezza delle vie di navigazione e delle navi italiane che transitano nel Mediterraneo, il sottosegretario si è intrattenuto con l’equipaggio di Nave Carabiniere congratulandosi per il costante ed efficace impegno di tutto il personale imbarcato.

Tappa successiva del sottosegretario Volpi è stata la sosta a Misurata, dove presso il locale aeroporto militare ha incontrato le donne e gli uomini del contingente interforze impegnato nella missione bilaterale «Miasit». Tra questi anche i fanti di Marina della Brigata Marina San Marco, inquadrati nella Task Force Ippocrate, impiegati dal settembre 2018 con il compito di garantire la sicurezza della base e dell’ospedale da campo italiano.

A ricevere la delegazione il comandante della missione, il generale di Brigata dell’Esercito Domenico Ciotti. «L’importanza di testimoniare la vicinanza del nostro governo al popolo libico – ha detto Volpi come riferito in una nota stampa – è avvalorata da un sentimento di profonda amicizia che ci unisce come popoli. L’ottimo lavoro svolto dalla Marina e dalla Guardia Costiera libica è l’inizio di un lavoro di vicinanza senza pensare esclusivamente al business». «Conoscere e capire cosa accade in Libia – ha proseguito – serve a costruire insieme il percorso da perseguire per il bene dei due paesi lasciando la priorità all’Italia di essere un partner privilegiato. il Mediterraneo non divide, unisce».

 

L'incontro con i militari italiani a Misurata

L’incontro con i militari italiani a Misurata

 

 

GALLERIA FOTOGRAFICA IN AGGIORNAMENTO

 

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare