Carabinieri: «Come evitare tragedie con i botti di capodanno 2019»

Il vademecum dei Carabinieri per un corretto utilizzo dei botti a Capodanno

Il vademecum dei Carabinieri per un corretto utilizzo dei botti a Capodanno

FIRENZE – Si avvicina la notte di San Silvestro e di Capodanno 2019. L’uso improprio di botti e fuochi d’artificio può provocare tragedie anche irreparabili, ma anche infermità di diversa natura e durata. In tale occasione il Comando Provinciale dei Carabinieri di Firenze ricorda quali sono le regole basi, soprattutto di buon senso, per festeggiare con serenità la festa dell’ultimo dell’anno.

Questo il vademecum illustrato alla stampa sabato 29 dicembre da parte dei militari del Nucleo Artificieri. Andrebbe letto anche (e soprattutto) da genitori di minorenni.

REGOLE BASE DI BUON SENSO PER UTILIZZARE I BOTTI

  • non acquistare e non usare mai fuochi d’artificio proibiti, sono pericolosissimi;
  • acquista da commercianti autorizzati soltanto fuochi consentiti e lascia che ad accenderli sia un adulto. Affidati al buon senso e se hai l’impressione che sei di fronte ad un venditore improvvisato, lascia stare e vai da un altro;
  • verifica di essere in possesso dei titoli necessari per l’acquisto degli artifizi pirotecnici (per i prodotti F1 14 anni, per i prodotti F2 18 anni, per i prodotti F3 ed F4 idonei titoli di Polizia, così come previsto dal D.Lgs. 123/2015);
  • l’uso improprio dei fuochi d’artificio, di qualunque tipo, può comportare gravi conseguenze: ustioni, perdita delle dita, delle mani, della vista e lesioni ancor più gravi;
  • prima di accenderli, leggi e segui attentamente le istruzioni. Ancor prima, però, controlla che il prodotto sia in ottimo stato di conservazione ovvero che non presenti segni d’umidità o di danneggiamento che possono determinare la fuoriuscita di polvere pirica;
  • quando accendi un fuoco d’artificio non indossare indumenti di pile o di fibra sintetica oppure acetati: una scintilla potrebbe incendiarli;
  • se un fuoco d’artificio non si accende subito non ritentare, buttalo via;
  • non tentare di riaccendere botti inesplosi che trovi per strada, evita di toccarli o di raccoglierli;
  • usa i fuochi d’artificio consentiti in luoghi aperti, comunque lontano dalle persone e da materiale infiammabile;
  • non unire od accendere contemporaneamente più fuochi;
  • nell’accendere quelli consentiti ricordati di: posizionare il fuoco su una superficie piana o, in caso di razzi, perfettamente in verticale, non utilizzando bottiglie di vetro; non tenere mai con le mani razzi, candele o petardi; allontanarti immediatamente e non accendere razzi o petardi con la miccia corta, potrebbero esploderti in mano da un momento all’altro; non gettare e non indirizzare mai petardi o razzi verso le persone; non far esplodere mai petardi o razzi in bottiglie o dentro contenitori fragili, perché rompendosi possono produrre pericolose schegge;
  • non cercare di costruire un petardo di dimensioni maggiori utilizzando le polveri di più petardi;
  • evita di trasportare materiale pirotecnico in automobile e di usare fiamme libere (accendini, fiammiferi, sigarette, ecc.) nelle vicinanze;
  • abbi cura ed attenzione per gli animali d’affezione, tenendo presente che a seguito delle esplosioni potrebbero spaventarsi e mostrare evidenti segni di sofferenza.

Prima dell’acquisto dei botti

  • assicuratevi che sul petardo sia presente l’etichetta riportante la classificazione del Ministero dell’Interno, il nome del fabbricante o dell’importatore e le istruzioni d’uso;
  • controllate la data di scadenza;
  • verificate che l’articolo sia in ottimo stato di conservazione, ovvero che non presenti segni di umidità o danneggiamenti;
  • evitate di acquistare da bancarelle improvvisate o di comprare prodotti non autorizzati dal Ministero dell’Interno.

Dopo l’acquisto dei botti

  • non tenete mai articoli pirotecnici in tasca, negli zaini o nelle borse, soprattutto quelli con accensione a sfregamento, ma usate scatole di cartone;
  • conservate i prodotti acquistati lontano da fiamme libere e da fonti di calore, in luoghi sicuri e asciutti. Ricordate che l’umidità ne compromette la sicurezza e il funzionamento;
  • riponeteli sempre fuori dalla portata dei bambini.

 Al momento dell’accensione dei botti

  • accendete gli articoli pirotecnici in luoghi aperti, lontani da case, persone e posti a rischio di incendio;
  • non usateli in presenza di vento;
  • accendeteli sempre uno alla volta, avendo l’accortezza di tenere gli altri artifizi lontano e al riparo da eventuali scintille;
  • non avvicinate mai il viso al petardo;
  • accendete la miccia, allungando il braccio e tenendo così a distanza il busto.

Ultima regola, non per importanza, è sempre quella di telefonare subito al 112 se ti accorgi che qualcuno vende o accende fuochi proibiti: potresti salvare una vita!

 

Botti sequestrati dai Carabinieri

Botti sequestrati dai Carabinieri (foto archivio)

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare