Accademia Navale 2019: cancelli aperti per i futuri comandanti di Marina

Allievi dell'Accademia Navale durante una campagna addestrativa

Allievi dell’Accademia Navale durante una campagna addestrativa

LIVORNO – Una visita in Accademia Navale per conoscere le prospettive di un futuro con i gradi da ufficiale e la vita che si trascorre all’interno dell’istituto di formazione. È quanto offre la Marina Militare con gli «Open Day» previsti per sabato 19 e 26 gennaio, dove i giovani interessati e i loro familiari potranno trovare una risposta alle tante curiosità e domande su un futuro da professionisti del mare.

CONCORSO PER 110 POSTI

Gli Open Day coincidono con la pubblicazione del bando di concorso per 110 posti disponibili per accedere alla 1ª classe di Accademia, quella che solo alla fine del primo anno di studi avrà un suo nome e diventerà un «Corso».

Sulla Gazzetta Ufficiale 102 del 28 dicembre 2018 sono stati pubblicati i bandi per tutte le Forze Armate. Per la Marina sono stati previsti 56 posti per il Corpo di Stato Maggiore, 23 per il Corpo del Genio della Marina, 8 per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo, 15 per il Corpo delle Capitanerie di Porto, 8 per il Corpo Sanitario Militare Marittimo. Una selezione dura ma stimolante che premierà chi a 18 anni decide di mettersi in gioco e percorrere comunque un corso di studi universitari, al termine del quale avrà i gradi di ufficiale di Marina e una prestigiosa laurea in tasca. Da quella in Scienze Marittime e Navali a Ingegneria Navale, da Ingegneria civile e ambientale a Ingegneria delle Telecomunicazioni, da Medicina e Chirurgia a Giurisprudenza e Scienze dell’Amministrazione e Governo del Mare.

LA VITA DEL PRIMO ANNO

Sul sito della Marina Militare sono illustrati tutti i passaggi per partecipare al concorso e alle selezioni. Il primo anno di Accademia inizierà a fine agosto, con gli arrivi a Livorno dei vincitori del concorso. Un breve periodo di addestramento e di «affiatamento», al termine del quale – come in tutte gli istituti di formazione delle Forze Armate – si contano sulle dita di una mano i pochissimi che rinunciano e chiedono di rientrare a casa. A metà settembre l’inizio dei corsi di studio, che culminano a dicembre con il solenne giuramento di fedeltà alla Repubblica nel piazzale Allievi davanti alle massime autorità civili e militari, ma anche davanti a centinaia di familiari arrivati da ogni parte d’Italia e certamente più emozionati dei loro «cadetti».

Al termine del primo anno il vero e proprio «battesimo del mare» con le stellette. Gli allievi effettueranno la loro prima campagna addestrativa a bordo della leggendaria nave scuola «Amerigo Vespucci», che per circa tre mesi solcherà mari ed oceani per fornire agli allievi una conoscenza diretta della vita marinaresca, indispensabile per il loro futuro da Comandante di Marina. E dove ogni giorno ciascun allievo s’imbatterà a centro nave con il motto del Vespucci: «Non chi comincia ma quel che persevera» che terrà a mente per tutta la vita.

Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter (@ItalianNavy #ProfessionistiDelMare #ilTuoFuturoèilMare) o sul sito della Marina Militare (www.marina.difesa.it)

 

 

POTREBBE INTERESSARTI : 

31 ago 2018

 

Accademia Navale, la giornata degli allievi sul Vespucci 2018 (FOTO-VIDEO)

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare