Guardia di Finanza: cambia l’assetto territoriale in Toscana. Le novità

Una pattuglia della Finanza nel centro di Firenze

Una pattuglia della Finanza nel centro di Firenze

FIRENZE – Anno nuovo, organizzazione nuova per la Guardia di Finanza sul territorio. Anche in Toscana è stata avviata la riforma che riguarda le Fiamme Gialle in tutta Italia per omogeneizzare compiti e ruoli dei Comandi a livello provinciale. Qualcosa che il cittadino forse non percepirà da subito, ma che getta le premesse – questo l’obiettivo – per offrire sempre maggiore professionalità e competenze a disposizione della gente. Quella onesta, naturalmente, che paga le tasse e chiede venga tutelata anche la propria sicurezza economica. Contro criminalità (organizzata o meno), truffe, abusivismo commerciale, mercato del lavoro a nero, solo per fare alcuni esempi.

LE NOVITÀ

In Toscana dal gennaio 2019 in tutte le 10 città capoluogo il Comandante provinciale della Guardia di Finanza ha due strutture “operative” alle proprie dipendenze. Il già esistente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, che – per semplificare – si occupa di investigazioni di particolare rilevanza e che «attenziona» le grandi imprese. È quello che un tempo si chiamava Nucleo di Polizia Tributaria.

Poi c’è il Gruppo territoriale (11 in totale, perché a Lucca ce ne sono 2, di cui uno a Viareggio) che costituisce il vertice dei vari reparti presenti sul territorio. Alle sue dipendenze sono stati posti Nuclei Operativi Metropolitani (2 a Firenze), le Compagnie (14 nella Regione), le Tenenze (17) e la Stazione di Soccorso Alpino Guardia di Finanza (Sagf) di Abetone-Cutigliano, inaugurata nel settembre 2018, con compiti di “polizia di montagna” in tutta la Toscana e l’Emilia-Romagna.

FIRENZE

La maggiore novità organizzativa è stata attuata presso il Gruppo di Firenze, comandato da un colonnello, che ora coordina 7 reparti diventati autonomi. Si tratta del 1° Nucleo Operativo Metropolitano presso lo scalo aeroportuale di Firenze-Peretola. Segue il 2° Nucleo Operativo Metropolitano, con compiti di vigilanza fiscale su soggetti economici minori, quali piccole imprese, nonché indagini di polizia giudiziaria ad ampio raggio (reati societari, riciclaggio, ma anche antidroga e anticontraffazione). Autonoma quindi la Compagnia Pronto Impiego (le pattuglie dei «baschi verdi» del 117), che opera sul territorio della Città di Firenze e dell’Area Metropolitana per intercettare i traffici illeciti, svolgere attività anti terrorismo e concorrere al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica. Restano inoltre alle dipendenze del Gruppo Firenze la Compagnia di Empoli e le attuali tre Tenenze di Borgo San Lorenzo, Castelfiorentino e Pontassieve.

TOSCANA

A Livorno è stato prevista l’istituzione di un Gruppo territoriale, che coordina la 1ª Compagnia, con compiti di polizia economico-finanziaria e giudiziaria a tutto campo e alle cui dipendenze operano anche i Baschi Verdi. Comprende anche la 2ª Compagnia che svolge le sue funzioni all’interno del porto di Livorno, in sinergia con l’Agenzia delle Dogane. Completano il presidio territoriale della provincia labronica, le Compagnie di Piombino e Portoferraio, le Tenenze di Cecina e Castiglioncello, quest’ultima elevata di rango dalla preesistente Brigata.

Ad Arezzo, Grosseto, Pisa e Siena sono stati istituiti i Gruppi territoriali, alle dirette dipendenze dei rispettivi Comandi Provinciali. Sono anche state elevate a rango di Tenenze le Brigate di San Sepolcro (AR), Castiglione della Pescaia (GR), Porto santo Stefano (GR) e Chiusi Scalo (SI).

Diverso indirizzo è stato invece seguito a Lucca, Massa Carrara e Pistoia, dove le preesistenti Compagnie della Guardia di Finanza presenti nel capoluogo, in ragione della conformazione economica del territorio sono state trasformate in Gruppi «misti».

Invariato rispetto al passato l’assetto organizzativo del Comando Provinciale di Prato, così come tutto il dispositivo del Reparto Aeronavale, dislocato a Livorno e Pisa.

 

QUI TUTTI I REPARTI DELLA GDF IN TOSCANA

 

Una pattuglia di Baschi Verdi sul Ponte Vecchio a Firenze

Una pattuglia di Baschi Verdi sul Ponte Vecchio a Firenze

 

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare