Mi presento sono Antonio Petti, nuovo comandante provinciale di Firenze

Colonnello Antonio Petti, nuovo comandante Carabinieri di Firenze
Colonnello Antonio Petti, nuovo comandante Carabinieri di Firenze

FIRENZE – Il distintivo sulla divisa a cui tiene di più? «Quello della Scuola Militare Nunziatella» risponde senza esitazione il colonnello dei Carabinieri Antonio Petti, appena insediato al vertice del comando provinciale di Firenze nella caserma Corsi di Borgognissanti. 201° corso Nunziatella 1988-1991. Trent’anni passati in un attimo. Accanto c’è il non meno importante distintivo dell’Accademia Militare di Modena, dove il giovanissimo allievo Antonio Petti entra nel 1991, frequentando il 173° Corso. 

Si presenta così alla stampa martedì 10 settembre il nuovo comandante dei Carabinieri di Firenze, appena reduce da una visita di cortesia al prefetto Laura Lega a Palazzo Medici Riccardi. Ha da poche ore preso il posto del suo precedessore, il colonnello Giuseppe De Liso, chiamato a Roma a capo dell’Ufficio Cerimoniale del Comando Generale. 

Chi è Antonio Petti

Antonio Petti, 47 anni, segno zodiacale Cancro, è originario di Pompei. Da giovane tenente è assegnato proprio a Firenze, dove alla caserma Baldissera comanda un plotone allievi della Scuola Marescialli dell’Arma. «Ci sono tornato ieri non senza emozione – ammette – a rapporto dal Comandante della Legione Toscana». 

Dopo Firenze, Petti va a Modena a comandare un plotone allievi dell’Accademia, quindi il primo incarico operativo come comandante di Compagnia («il più bello» si dice nell’ambiente dell’Arma, anche perché si è più giovani ….) prima a Scalea (Cosenza), Latina e quindi Roma Cassia. 

Da maggiore e tenente colonnello Petti è al Comando Generale e quindi torna nella sua Campania a comandare il Gruppo Carabinieri di Torre Annunziata. Nel frattempo – dal 2011 al 2012 – frequenta anche il 14° Corso Issmi (Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze Difesa). Dalla Campania, siamo nel 2016, Petti va a Roma a comandare il Gruppo Carabinieri della capitale, alle dipendenze del comando provinciale, dove guadagna il grado di colonnello. 

Dal 9 settembre 2019 Antonio Petti è comandante provinciale di Firenze. A poche ore dal suo insediamento la priorità è una sola: «La costanza – dice – nel mantenere alta l’attenzione verso le sollecitazioni che arrivano dal territorio. In una linea di continuità con quanto fino ad oggi è stato attuato. Ai cittadini bisogna solo rispondere con i fatti e con l’impegno».  

POTREBBE INTERESSARTI

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare