La Scuola Marescialli nell’agenda dei Carabinieri 2020

Il colonnello Antonio Petti, comandante provinciale dei Carabinieri di Firenze, presenta il Calendario dell’Arma 2020

FIRENZE – C’è una sorpresa tutta «fiorentina» nell’Agenda 2020 dei Carabinieri. La pubblicazione, presentata venerdì 15 novembre in tutta Italia insieme al Calendario Storico, è stata pensata sull’imminente centenario della Scuola Marescialli e Brigadieri. Avviata nel 1920 presso la storica caserma Mameli di piazza della Stazione, la Scuola è oggi ospitata nella nuova sede di Firenze Castello intitolata al Maresciallo Maggiore Felice Maritano, inaugurata nel settembre 2016. 

I contenuti dell’agenda, (scarica qui) comprendono anche il centenario della nascita del Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto. Sono fruibili tramite codici QR, leggibili con smartphone e tablet, che rimandano alle pagine del sito www.carabinieri.it e delle pagine social istituzionali. Altri codici QR consentono l’accesso a varie notizie sull’Arma, sulla sua storia e sui periodici: Il Carabiniere, Rassegna dell’Arma, Notiziario Storico e #Natura. 

Il posto d’onore nelle pubblicazioni di fine anno dell’Arma è il Calendario. Quello dei Carabinieri 2020 sarà tutto da leggere, non solo un promemoria di date e giorni. Racconta del silenzioso quotidiano dei Carabinieri, attraverso le tavole realizzate dall’artista Mimmo Paladino, accompagnate dai testi di Margaret Mazzantini, che ha preso spunto da vicende reali per trasformarle in narrativa.  Qui le tavole del calendario. 

Un milione di copie

Il calendario è stato presentato in simultanea in tutti i comandi provinciali d’Italia venerdì 15 novembre. Nato nel 1928, dopo un’interruzione di 4 anni nel dopoguerra, oggi è arrivato alla sua 87ª edizione con oltre un milione di copie di tiratura. Un appuntamento molto ambito non solo dai militari dell’Arma ma da molti cittadini, enti e associazioni che lo espongono con soddisfazione nelle proprie sedi. Come dire orgogliosamente «ce l’abbiamo anche noi». 

A Firenze la presentazione del calendario alla stampa è stata curata personalmente dal colonnello Antonio Petti, da due mesi comandante provinciale dal capoluogo toscano. 

C’è anche – ha ricordato Petti – il Calendarietto da tavolo 2020, dedicato a «I carabinieri nelle principali piazze e mercati d’Italia» con immagini che ritraggono i militari dell’Arma a contatto con la gente nei punti più frequentati delle città. Infine il Planning 2020 (calendario da tavolo) che racconta la Banda dell’Arma dei Carabinieri nel centenario dell’attuale denominazione. Il ricavato delle loro vendite sarà devoluto all’Onaomac, l’Opera di assistenza per gli orfani dell’Arma, nonché all’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze. 

Come trovare il calendario

E per trovare una copia di queste pubblicazioni? La prassi più ricorrente è da sempre quella di rivolgersi ad parente o buon amico carabiniere che attraverso il proprio comando riuscirà ad ottenerne una o più copie. Resta comunque sempre valida l’opzione di contattare anche l’ Ente Editoriale per l’Arma dei Carabinieri – Piazza San Bernardo, 109 – 00187 Roma (e-mail ilcarabiniere@tin.it) per ottenere informazioni relative all’acquisto. 

VIDEO

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare