Santa Barbara 2019: premiati 31 Vigili del Fuoco a Firenze

La bandiera sull’autoscala dei Vigili del Fuoco per Santa Barbara 2019

FIRENZE – «Santa Barbara, la martire cristiana invocata contro le morti improvvise». Così l’ha definita il cardinale arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori, all’annuale festa dei Vigili del Fuoco 2019 che si è svolta mercoledì 4 dicembre. Santa Barbara non è solo la patrona dei pompieri, ma anche di minatori, marinai, artiglieri, architetti. La sua festività coincide sempre con un momento di vicinanza delle città italiane intorno ai «propri» Vigili del Fuoco, per testimoniare l’apprezzamento per il lavoro silenzioso ma indispensabile che giorno dopo giorno svolgono in favore delle comunità. 

La cerimonia di Santa Barbara 2019 si è svolta nella chiesa di San Francesco in piazza Savonarola a Firenze alla presenza delle massime autorità cittadine, guidate dal prefetto Laura Lega. La città era rappresentata dal Gonfalone del Comune di Firenze. 

TOSCANA

Al termine l’ingegner Giuseppe Romano, direttore regionale dei Vigili del Fuoco, ha ricordato tra l’altro il recente impegno di molti pompieri toscani, intervenuti con colleghi di altre regioni in Albania, all’indomani del forte terremoto del 26 novembre. Come pure ha sottolineato, tra le numerose attività svolte nelle province toscane, l’avvio di un Osservatorio in contatto con associazioni che assistono persone disabili. «Sono tante le persone con le necessità speciali e i Vigili del Fuoco devono imparare come poter efficacemente dialogare con loro per metterle in sicurezza in caso di emergenza. Da un non udente ad un soggetto autistico, solo per fare un esempio. C’è sempre l’addestramento di base, ma occorre essere pronti anche ad affrontare le emergenze speciali con persone che hanno difficoltà al dialogo». 

FIRENZE

Negli ultimi 12 mesi sono stati oltre 11.200 gli interventi di soccorso tecnico urgente svolti dai Vigili del Fuoco nella provincia di Firenze. Circa il 20% degli interventi (oltre 2200) sono stati necessari a causa di incendi mentre oltre il 12% è relativo a danni d’acqua. In 430 casi i pompieri sono intervenuti per incidenti stradali dove era necessario estrarre persone rimaste prigioniere nei veicoli coinvolti. In media più di un caso al giorno. Il 35% degli interventi (quasi 4000) – si legge in una nota – è stato effettuato dalla sede centrale di Firenze circa il 26% (2875) dalla sede di “Firenze Ovest”, circa l’11% (1243) dalla sede di Empoli. Oltre il 5% (580) dalla sede di Borgo San Lorenzo, quasi il 5% (533) dalla sede di Figline Valdarno, oltre il 5% (587) da quella di Petrazzi ed il 6% (680) da quella di Pontassieve. Significativa è stata anche l’attività delle sedi volontarie che ha visto espletati ben 716 interventi (oltre il 6%) dal distaccamento di Calenzano e 36 interventi (circa lo 0,3 %) dal distaccamento di Marradi.

Dopo la messa con il cardinale si è svolta una cerimonia interna alla caserma della Centrale di via La Farina. Il comandante provinciale Maurizio Lucia, commentando i risultati operativi, ha sottolineato tra l’altro che «il valore dei numeri non è assoluto perché non riflette – da solo – il significato tecnico e la complessità delle nostre azioni e nemmeno rende merito ai valori di umanità, solidarietà e vicinanza che caratterizzano e completano l’azione tecnico-operativa». (Qui il testo completo del suo intervento). 

VIGILI DEL FUOCO PREMIATI

Sono state quindi consegnate benemerenze al personale dei Vigili del Fuoco che sono andati in pensione e a coloro che hanno maturato 15 anni di lodevole servizio. Ecco i nomi dei premiati. 

  • Vigile Coordinatore Roi Laffi (alla memoria)
  • Direttore Vice Dirigente Vincenzo Abbatiello
  • Direttore Vice Dirigente Paolo Innocenti
  • Capo Reparto Fabio Roncarà
  • Capo Reparto Alessio Ceseri
  • Capo Reparto Francesco Spotti
  • Capo Reparto Stefano Contini
  • Capo Reparto Massimo Turrini
  • Capo Reparto Paolo Pucci
  • Capo Reparto Franco Colacicco
  • Capo Reparto Marco Profeti
  • Capo Reparto Raffaele Di Salvi

Personale in servizio al quale è concessa la Croce di Anzianità “per aver prestato effettivo lodevole servizio nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per oltre 15 anni, dando prova di capacità e zelo” : 

  • Vigile Esperto Lorenzo Banchi Fabrizi
  • Vigile Esperto Francesco Cenni
  • Vigile Esperto Marco Cionetti
  • Vigile Esperto Massimo Filipponi
  • Vigile Esperto Matteo Gerace
  • Vigile Esperto Massimo La Porta Nicola
  • Vigile Esperto Samuele Martini
  • Vigile Esperto Giuseppe Pepe
  • Vigile Esperto Alessio Rocchini
  • Vigile Esperto Marco Simonetti
  • Vigile Discontinuo Silvio Bellin
  • Vigile Discontinuo Lorenzo Buccianti
  • Vigile Discontinuo Marcello Casacci
  • Vigile Discontinuo Nicola Cionetti
  • Vigile Discontinuo Juri Lazzerini
  • Vigile Volontario Claudia Bandini
  • Vigile Volontario Manuel Sturino
  • Vigile Volontario Cristiano Vignioli
  • Vigile Volontario Alessio Calonaci

GALLERIA FOTO

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare