Scuola Aeronautica Douhet: giurano 44 allievi del corso Rigel (FOTO)

Il gagliardetto del corso Rigel alla Scuola Militare Aeronautica Douhet
Il gagliardetto del corso Rigel alla Scuola Militare Aeronautica Douhet

FIRENZE – «Honeste Vivimus, Honestius Vincimus». Viviamo con onore e con più onore vinciamo. Un motto che resterà per sempre impresso nella memoria dei 44 allievi del Corso Rigel (2019-2021) della Scuola Militare Aeronautica Giulio Douhet di Firenze. Sono i frequentatori del 4° anno di liceo classico e scientifico, che venerdì 6 novembre hanno solennemente giurato fedeltà alla Repubblica. È l’evento più solenne della loro vita da studenti con le stellette, che hanno scelto di mettersi in gioco e, giovanissimi, seguire un corso di studi esclusivo e prestigioso. Al termine, dopo la maturità, saranno liberi di scegliere se proseguire nella vita militare partecipando ad uno dei concorsi delle Accademie Militari delle Forze armate oppure tornare alla vita civile. Con un bagaglio di esperienza umana e professionale di prim’ordine. 

FAMILIARI ASSENTI

Quest’anno l’emergenza Covid ha fatto spostare il giuramento degli allievi della Douhet, tradizionalmente schedulato per la primavera del primo anno. Una cerimonia, quella di oggi 6 novembre, forzatamente ristretta quanto a partecipazione e a pubblico, ma certamente non meno sentita e solenne. L’assenza più importante è stata quella dei familiari degli allievi, che sarebbero venuti a piedi da ogni parte d’Italia pur di non perdere questo momento, che tradizionalmente si esauriva con gli «urrah»degli allievi e l’abbraccio con genitori e parenti, più commossi di loro. Abbraccio per questa volta rimandato. 

LA CERIMONIA

Chi non è voluto mancare a questo importante appuntamento per l’Arma Azzurra è stato il generale di squadra aerea Alberto Rosso, capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, accompagnato dal comandante delle Scuole generale Aurelio Colagrande, accolti dal «padrone di casa» il generale Urbano Floreani, comandante dell’Isma e dal colonnello Davide Rosellini, comandante e dirigente scolastico della Douhet. Tra le autorità presenti sottosegretario alla presidenza della Regione Toscana Gianni Anselmi, la vice sindaco di Firenze Alessia Bettini, il procuratore generale della Repubblica Marcello Viola, il consigliere della Città Metropolitana Nicola Armentano, il generale di corpo d’armata Sebastiano Galdino comandante interregionale della Guardia di Finanza, il generale di divisione Pietro Tornabene comandante del Presidio e dell’Istituto Geografico Militare. 

Sul piazzale dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche di Firenze (l’ex Scuola di Guerra alle Cascine) erano schierati solo i 44 allievi del Rigel. Colpa dell’emergenza sanitaria anche questo. I colleghi «anziani» del corso Perseo e quelli del 1° anno (ancora senza un nome fino al momento del loro giuramento) sono rimasti all’interno della scuola a proseguire la loro attività didattica, nel rigoroso rispetto delle normative anti Covid. A comandare lo schieramento sul piazzale il tenente colonnello Alessandro Castellan, comandante dei corsi della Douhet, con il comandante del Rigel capitano Alfredo Ciolfi

IL GIURAMENTO

Come di prassi è stato il comandante della Douhet, colonnello Rosellini, a rivolgersi per primo ai «suoi allievi». «Questi ragazzi – ha detto – rappresentano il futuro della nostra nazione e con l’atto odierno ribadiscono di voler crescere nei valori di riferimento che hanno scelto consapevolmente, abbracciando la vita militare: dovere, disciplina, onore». Dopo aver chiamato a sé la Bandiera tricolore d’istituto, Rosellini ha pronunciato la formula del giuramento seguita da un coro di 44 «lo giuro» sul piazzale e dalle note dell’Inno nazionale. 

A margine della cerimonia il colonnello Rosellini ha poi detto ai giornalisti che, in aggiunta all’attività didattica e formativa, sono ‘in cantiere’ progetti per sviluppare le potenzialità degli allievi: corso di fotografia, tecnica di memorizzazione (lettura veloce e tecnica di apprendimento), consapevolezza emotiva e parlare in pubblico.

Qui l’audio dell’intervento del comandante Rosellini e del giuramento

IL BATTESIMO

È stato quindi il momento altrettanto solenne del «battesimo» del Corso Rigel (dal nome della settima stella più luminosa del firmamento) con benedizione del gagliardetto da parte del neo cappellano dell’Isma don Salvatore Varavallo. Il labaro è quindi stato consegnato alla capo corso allieva Giada Macario da parte del «padrino» del corso Rigel, il generale di brigata aerea Andrea Argieri, l’ufficiale dell’Aeronautica che farà da riferimento a tutti gli allievi del Rigel, anche dopo la conclusione della loro esperienza scolastica alla Douhet. 

Rosso: «Inseguite i vostri sogni»

Conclusione, come da protocollo, del capo dell’Aeronautica Militare. Il generale Ross si è rivolto – a braccio – agli allievi del Rigel, sottolineando in particolare «il senso di responsabilità e di dovere a cui tutti siamo chiamati soprattutto in un momento critico come l’attuale». «Vedervi con le mascherine non è come vedervi a viso aperto – ha aggiunto – e mi spiace moltissimo che i vostri genitori non siano qui presenti con voi. Sono sicuro saranno orgogliosi giustamente di quello che avete ottenuto, della selezione che avete superato e che vi possiate confrontare con responsabilità e impegno in una realtà che non tutti sono stati in grado di affrontare». «Nel vostro gagliardetto – ha concluso – è anche rappresentato il sogno, l’obiettivo di ciascuno di voi. Vi auguro di poter identificare un sogno. E al tempo stesso avere la forza, la grinta, la determinazione, la serietà per raggiungere il vostro obiettivo. Siate audaci, pensate al vostro sogno, impegnatevi per conseguirlo. Impegnandovi insieme sarete ancora più forti. Questo è l’augurio più importante che vi faccio». 

Qui l’audio integrale dell’intervento del generale Rosso 

.

GALLERIA FOTO

LA CERIMONIA (23 IMMAGINI)

GLI ALLIEVI (22 IMMAGINI)

.

IL VIDEO DELLA CERIMONIA

Realizzato da Aeronautica Militare

.

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare