Carabinieri, Croce d’oro al Tuscania e al 7° Trentino Alto Adige

Festa dell'Arma 2022: al centro dello schieramento le bandiere del Tuscania (a sin) e del 7° Reggimento Trentino Alto Adige
Festa dell’Arma 2022: al centro dello schieramento le bandiere del Tuscania (a sin) e del 7° Reggimento Trentino Alto Adige

ROMA – Le bandiere di guerra del 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti «Tuscania» di Livorno e del 7° Reggimento Carabinieri «Trentino Alto Adige» di Laives (Bz) si fregiano di una medaglia in più. È la Croce d’oro al merito dell’Arma dei Carabinieri solennemente consegnata dal ministro della Difesa Lorenzo Guerinie da quello degli Esteri Luigi Di Maio lunedì 6 giugno in occasione della cerimonia a Roma per il 208° anniversario dell’Arma presso la caserma «Salvo D’Acquisto». 

Un momento solenne che si è svolto alla presenza dei ministri dell’Interno Luciana Lamorgese, del Capo di stato maggiore della Difesa Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri generale di corpo d’armata Teo Luzi. Ad accompagnare le bandiere delle due unità i rispettivi comandanti: colonnello Salvatore Demontis per il Tuscania e il colonnello Maurizio Biasin per il 7° Trentino Alto Adige. 

 

La Bandiera di guerra del Tuscania con il comandante colonnello Salvatore Demontis
La Bandiera di guerra del Tuscania con il comandante colonnello Salvatore Demontis
La Bandiera di guerra del 7° Reggimento con il comandante colonnello Maurizio Biasin
La Bandiera di guerra del 7° Reggimento con il comandante colonnello Maurizio Biasin

LA MOTIVAZIONE

Davanti al pubblico in piedi e alla brigata di formazione sugli attenti è stata letta la motivazione del prestigioso riconoscimento: 

«Reggimento Carabinieri, nel solco delle più gloriose tradizioni dell’Arma, dava nuova prova dell’elevata capacità professionale e dell’eccezionale valore del proprio personale allorquando, nell’agosto 2021, a Kabul, impiegato per la sicurezza della Rappresentanza diplomatica durante il ripiegamento a seguito dell’offensiva dei movimenti talebani, assolveva ai propri compiti con ammirevoli coraggio e professionalità, garantendo l’esercizio delle funzioni diplomatiche e fornendo il proprio determinante contributo alle operazioni di recupero ed esfiltrazione dei connazionali e dei cittadini afghani. L’instancabile e meritorio impegno rendeva testimonianza dell’ammirevole tenacia e della straordinaria generosità del Reparto, che guadagnava il plauso delle più alte cariche istituzionali e della comunità internazionale, accrescendo il lustro dell’Arma dei Carabinieri e della Nazione» Kabul (Afghanistan) agosto 2021. 

Il 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti «Tuscania» e il 7° Reggimento Carabinieri «Trentino Alto Adige» fanno parte della 2ª Brigata Mobile dell’Arma – che ha sede a Livorno ed è attualmente comandata dal generale di brigata Stefano Iasson – alla quale fanno capo anche il 13° Reggimento Carabinieri «Friuli Venezia Giulia» (con sede a Gorizia) e il Gruppo di intervento speciale (Gis). Tutte le bandiere di guerra dei quattro reparti della 2ª Brigata sono insignite dell’Ordine militare d’Italia, massima onorificenza della Repubblica in ambito militare. 

Le motivazioni del conferimento

VIDEO

Nel video della cerimonia del 208° anniversario dell’Arma dei Carabinieri, qui sotto consultabile, la consegna della Croce d’oro al 1° Reggimento Tuscania e al 7° Reggimento Trentino Alto Adige è presente tra i seguenti tempi: 1.32.55 e 1.37.15

Tags:

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy