Musica sacra, a Cortona il festival «Pacem in terris»

Alcune manifestazioni del XIX Festival di musica sacra si svolgeranno nel suggestivo Chiostro di Sant'Agostino a Cortona
Alcune manifestazioni del XIX Festival di musica sacra si svolgeranno nel suggestivo Chiostro di Sant’Agostino a Cortona

CORTONA (Ar) – Appuntamento con la musica sacra a Cortona come messaggio di pace nel mondo. Si svolge dal 2 al 10 luglio il Festival «Pacem in terris» promosso dall’Associazione Cortona Cristiana con la partecipazione di artisti provenienti da tutta Italia. L’edizione 2022 è stata «ribattezzata» con il titolo della storica enciclica di papa Giovanni XXIII del 1963 come invocazione alla costruzione della pace. 

«Un titolo che avevamo pensato già all’inizio di quest’anno, poi il precipitare della guerra in Ucraina ci ha ulteriormente rafforzato nel ricordare l’enciclica di papa Giovanni che oggi appare di estrema attualità». Così si sono espressi Walter Ceccarelli e Marcello Bronzetti (presidente e vice presidente di Cortona Cristiana) alla conferenza stampa di presentazione del festival insieme al sindaco di Cortona Luciano Meoni. «Questo evento, giunto alla 19ª edizione, è uno degli appuntamenti classici dell’estate cortonese – ha detto Meoni – che aggiunge valore artistico alla nostra città, mèta da sempre anche del turismo religioso».  

IL PROGRAMMA

Ecco il programma del festival, la cui direzione artistica è affidata a monsignor Marco Frisina, noto compositore e direttore di coro. Tutti gli eventi sono a ingresso libero. 

Sabato 2 luglio (Teatro Signorelli ore 21)

«Parola» nuovo album del cantautore siciliano Giovanni Caccamo in un dialogo tra prosa, poesia e canzone

Domenica 3 luglio (Eremo delle Celle ore 10.30)

Santa Messa per l’inaugurazione del Festival

Domenica 3 luglio (Chiostro di Sant’Agostino via Guelfa 40, ore 21) 

Concerto «Sonate per la pace» del trio Hubay composto da Stefano Rondoni ed Elena Casagrande al violino, Ermanno Vallini al violoncello

Lunedì 4 luglio (Duomo di Cortona ore 21) 

«Ragione e sentimento nel secolo dei lumi» concerto per violino, oboe, organo e contrabbasso. Un cammino di ricerca spirituale nella musica strumentale del Settecento.

Martedì 5 luglio (Chiesa di San Filippo Neri ore 21)

Concerto d’organo «Il suono della rinascita» con Massimiliano Rossi alla tastiera. 

Omaggio a Gian Carlo Ristori, fondatore e presidente dell’Associazione per il recupero e la valorizzazione degli organi storici della città di Cortona, ricordato da Mario Aimi.

Mercoledì 6 luglio (Auditorium di Sant’Agostino ore 21) 

Juri Camisasca in «Adunanza mistica». Il cantautore, amico fraterno di Franco Battiato, propone un viaggio nella musica, nella spiritualità e nella ricerca interiore. 

Giovedì 7 luglio (Chiostro di Sant’Agostino via Guelfa 40, ore 21) 

«L’Armonium dei poveri» con Daniele Di Bonaventura al bandoneon, lo strumento che lo ha reso famoso. L’artista torna a Cortona dopo il successo del concerto sul Laudario insieme a Paolo Fresu e Armoniosoincanto.  

Venerdì 8 luglio (Auditorium di Sant’Agostino ore 21)

«Come un viaggiatore nella notte» sulla vita di San Charles de Foucauld canonizzato nel 2022 da Papa Francesco. Oratorio di Marcello Bronzetti, coro e orchestra ‘Fideles et Amati’, direttore Tina Vasaturo.

Sabato 9 luglio (Auditorium di Sant’Agostino ore 21)

Concerto di chiusura del Festival «Pacem in terris» con la direzione di monsignor Marco Frisina, il coro della Diocesi di Roma e l’orchestra Fideles et Amati.  

Domenica 10 luglio (Duomo di Cortona ore 11) nel Duomo di Cortona la Santa Messa a chiusura del XIX Festival di Musica Sacra. Presiede l’arcivescovo Italo Castellani. 

Tags:

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy