Montecatini: spray sulla telecamera dei Carabinieri, ma per chiedere aiuto

I carabinieri di Montecatini hanno offerto un pasto all'uomo che non mangiava da giorni
I carabinieri di Montecatini hanno offerto un pasto all’uomo che non mangiava da giorni

MONTECATINI TERME (PT) – Getta vernice spray su una telecamera al cancello della caserma dei Carabinieri e si da alla fuga. È successo nella notte tra il 3 e 4 agosto a Montecatini Terme. Immediato l’allarme dei militari in servizio, nel timore che fosse il preludio di qualche azione ancora più ostile verso la caserma. Dopo poco però il responsabile è stato individuato e condotto in caserma. 

Ne è uscita inaspettatamente una storia di sofferenza da parte di un uomo che voleva attirare l’attenzione sulle sue condizioni di disagio. E per prima cosa i carabinieri, a spese proprie, hanno pensato subito di rifocillarlo adeguatamente, dal momento che non mangiava da qualche giorno. Poi con calma è uscita la sua vera storia. L’uomo, un cittadino filippino di 39 anni, si trovava in situazione di estrema indigenza avendo perso sia il lavoro che l’abitazione, perché cacciato dall’ex compagna e costretto a dormire in automobile. Quella stessa auto-casa per la quale ultimamente avrebbe ricevuto anche diverse contravvenzioni al codice della strada. 

Non sapendo come fare a chiedere aiuto, aveva pensato ad un gesto come quello contro la caserma dei Carabinieri di Montecatini. «Così qualcuno prima o poi mi ascolterà» avrà malamente pensato. Si è messo una mascherina anti Covid per non farsi riconoscere da altre telecamere di sorveglianza e ha gettato la vernice spray su una di esse, dandosi alla fuga. Si è poi messo velocemente una camicia sopra la maglietta che aveva addosso pensando di passare inosservato. Tutto inutile perché le pattuglie che lo stavano cercando lo hanno individuato grazie anche alla sua andatura claudicante. 

Inevitabile la denuncia a piede libero per danneggiamento, compensata però da una segnalazione dei Carabinieri ai Servizi sociali del Comune di Montecatini Terme perché prendano in carico il caso. La “cena” offerta di tasca propria dai militari al malcapitato filippino ha fatto il resto. 

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare