Fondazione Cr Firenze, nuovi nomi nel Comitato d’indirizzo

La storica sede della Fondazione Cr Firenze
La storica sede della Fondazione Cr Firenze

FIRENZE – Si rinnova il Comitato d’indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Si tratta dell’organo che esercita le funzioni di indirizzo generale e di formulazione delle linee strategiche della Fondazione e che valuta l’efficacia delle azioni svolte rispetto agli indirizzi assunti.

Questi i nuovi componenti designati dall’Assemblea dei soci, che si è svolta in remoto venerdì 30 aprile: 

  • Giovanni Busi (Presidente Consorzio Vino Chianti)
  • Marco Carini (Professore Ordinario di Urologia presso l’Università di Firenze)
  • Lorenzo Coppini (Amministratore delegato di B&C Speakers)
  • Elisabetta Fabri (Presidente Starhotels)
  • Luca Guicciardini Corsi Salviati (Vice Presidente Consorzio Latte Maremma), 
  • Giovanni Manetti (Presidente Consorzio Chianti Classico)

Subentrano ad altri 6 membri che hanno già svolto i due mandati previsti dallo Statuto e che pertanto non possono essere rinnovati. L’assemblea ha inoltre preso nota della designazione di sei membri da parte delle Istituzioni del territorio identificate dallo statuto della Fondazione Cr Firenze. Questi i nomi: 

  • Barbara Baldasseroni (in rappresentanza dell’Accademia Toscana di Scienze e Lettere la Colombaria), 
  • Aldo Maria Cursano (Camera di Commercio di Firenze)
  • Antonio De Crescenzo (Comune di Empoli)
  • Maurizio Frittelli (Comune di Firenze) 

Incarico confermato per il secondo mandato a:

  • Luigi Lucherini (Comune di Arezzo)
  • Luigi Paccosi (Città metropolitana di Firenze)

Il Comitato di Indirizzo è formato da 22 componenti: 11 sono designati dall’Assemblea dei Soci, gli altri da altrettante Istituzioni del territorio di riferimento.

Il presidente della Fondazione Cr Firenze Luigi Salvadori ha espresso gli auguri di buon lavoro ai nuovi componenti del Comitato, dichiarandosi – si legge in una nota – «certo che le loro competenze saranno preziose per la governance della Fondazione in questo momento così particolare. Sono esponenti assai rappresentativi di diversi e importanti comparti imprenditoriali, produttivi e del mondo accademico. Potranno dare un prezioso contributo alla individuazione dei nuovi progetti per sostenere il rilancio del territorio e per rafforzare il ruolo della nostra Istituzione al centro della vita della comunità». 

Tags: ,

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy