Carabinieri premiati a Firenze al 210° anniversario dell’Arma (FOTO/VIDEO)

La Fanfara della Scuola Marescialli e il Gonfalone di Firenze al 210° anniversario dei Carabinieri al piazzale Michelangelo
La Fanfara della Scuola Marescialli e il Gonfalone di Firenze al 210° anniversario dei Carabinieri al piazzale Michelangelo

FIRENZE – Celebrato il 6 giugno a Firenze il 210° anniversario dell’Arma dei Carabinieri. Per la prima volta, almeno negli ultimi 40 anni, al Piazzale Michelangelo. «Una celebrazione essenziale – dice il generale Lorenzo Falferi comandante della Legione Carabinieri Toscana – seppur incastonata in una cornice di bellezza unica. Essenzialità e sobrietà doverose in questa particolare congiuntura storica, che non possono tuttavia annullare le nostre tradizioni militari, di cui siamo certamente fieri poiché è parte integrante del nostro patrimonio costitutivo». 

LA CERIMONIA DEL 210° ANNIVERSARIO

Sul piazzale è schierato un reparto di formazione dei vari reparti e specialità dell’Arma in Toscana con la Bandiera del VI Battaglione Toscana e la Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri. Allievi dello stesso istituto di formazione, militari del Comando provinciale di Firenze e del VI battaglione, un plotone del Reggimento «Tuscania» di Livorno, Carabinieri Forestali, militari delle varie specialità dell’Arma presenti in Toscana. Guida il reparto il maggiore Piergiorgio Rosa (comandante del Nucleo Radiomobile di Firenze) che presenta la formazione al generale di divisione Pietro Oresta comandante della Scuola Marescialli e Brigadieri e al generale di brigata Lorenzo Falferi. 

Vengono letti il messaggio del Presidente della Repubblica e l’ordine del giorno del Comandante Generale dei Carabinieri per il 210° anniversario della fondazione dell’Arma. Sul piazzale sono presenti quasi tutte le massime autorità fiorentine, guidate dal prefetto Francesca Ferrandino. Regione Toscana, Città Metropolitana e Comune di Firenze sono rappresentate dai rispettivi gonfaloni. Notata l’assenza del governatore della Toscana (rappresentato dall’assessore Stefano Ciuoffo) come quella del sindaco di Firenze (impegnato in un contemporaneo impegno elettorale all’Isolotto) o di un suo delegato. 

L’INTERVENTO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE

«Ricorro a una metafora di tipo ambientale – continua il generale Falferi nel suo saluto ai presenti – per definire l’Arma dei Carabinieri, in senso lato, un ecosistema nel quale ciascuno svolge un compito, ha un ruolo che è rivolto esclusivamente al bene superiore della collettività». A tutti i Carabinieri della Toscana «un sentito ringraziamento per la passione, l’abnegazione, l’impegno che quotidianamente dimostrate sul campo, anche a costo dell’incolumità personale» aggiunge Falferi ricordando che «nei recenti 12 mesi ben 180 carabinieri sono rimasti feriti nell’adempimento del loro dovere in attività operativa». 

Falferi, al comando della Legione Toscana da fine luglio 2023, traccia un bilancio dell’ultimo anno operativo. «Vi leggiamo molte difficoltà superate – sottolinea il comandante regionale – successi conseguiti e anche occasioni in cui forse avremmo potuto fare meglio. Ma la cifra di questa operosità resta salda e solida nella sua interezza. Sono i risultati a dirlo è fatta della meticolosa costruzione quotidiana di linee d’azione concertate, di obiettivi mirati». 

Al termine dell’intervento del Comandante, segue l’atteso momento della consegna di ricompense a 13 militari, tra cui una medaglia d’oro e una d’argento al merito civile. 

RICOMPENSE E MOTIVAZIONI

Qui le ricompense concesse a militari della Toscana che si sono particolarmente distinti in attività investigative e di servizio alla popolazione. (Scarica qui le motivazioni)

  • Maresciallo ordinario Matteo Madiai Comandante stazione carabinieri di Cireglio (PT).
  • Luogotenente carica speciale Giuseppe D’Alessandro, Comandante stazione carabinieri di Pisa Porta a mare.
  • Luogotenente Carica Speciale Antonio Meriggi
  • Luogotenente Adriano Arcangeli
  • Maresciallo Sergio Fanara (in congedo)
  • Vice Brigadiere Pietro Ventrone
  • Appuntato Scelto Qualifica Speciale Alessandro Greco

rispettivamente Comandante e addetti al Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Borgo San Lorenzo (FI)

  • Maresciallo Maggiore Francesco Pulcrano
  • Maresciallo Capo Massimiliano Bonaventura
  • Vice Brigadiere Francesco Cellamare

rispettivamente Comandante e addetti alla stazione di Bagno a Ripoli (Fi)

  • Luogotenente Danilo Alberto Di Mascio
  • Luogotenente Ugo Iacuitto

entrambi addetti alla Sezione investigazioni scientifiche del Reparto operativo di Firenze

  • Carabiniere Francesco Manganelli, addetto alla Stazione di San Piero a Ponti (Fi)
  • Stazione Carabinieri di Campi Bisenzio (Fi)

GALLERIA FOTO

VIDEO

Video realizzato da Laboratorio Fotografico Scuola Marescialli e Brigadieri Carabinieri
Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Scopri di più da Osservatore Libero

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading