Nave Vespucci tornata in navigazione dopo la sosta forzata per Covid-19

Nave Vespucci 2021 fotografata a sud della Sardegna (da Facebook)
Nave Vespucci 2021 fotografata a sud della Sardegna (da Facebook)

ROMA – Nave Vespucci torna a rincorrere il vento dopo la forzata interruzione della sua navigazione in Mediterraneo nell’estate 2021, a causa di una ventina di casi positivi al Covid tra il personale imbarcato verificatasi a metà luglio. Riprende così la campagna d’istruzione 2021 con gli allievi della prima classe dell’Accademia Navale, che avrebbe dovuto concludersi a Taranto il 6 settembre ma che è stata prorogata al 18 settembre per consentire agli allievi di completare la loro preparazione «marinaresca» a bordo della leggendaria nave scuola della Marina. 

Rientrato a La Spezia il 25 luglio per far sbarcare il personale e provvedere ai protocolli sanitari anti Covid, il Vespucci – al comando del capitano di vascello Gianfranco Bacchi – ha ripreso il mare nella tarda serata del 9 agosto, in direzione della Sardegna. Giovedì 12 agosto è stato visto nella rada di Alghero insieme a Nave Palinuro, l’altra unità scuola della Marina visitata dal presidente della Repubblica Sergio MattarellaVenerdì 13 agosto sta incrociando sulla punta sud occidentale della Sardegna, dove (foto Facebook) è stata fotografata a Calasetta.

Fino al 20 agosto il Vespucci proseguirà la sua navigazione (e l’addestramento degli allievi reimbarcati) nei mari della Sardegna e del continente. In quella data è prevista una sosta tecnica a Livorno  – come si rileva anche dal sito vesselfinder.com – da dove il Vespucci, come già nell’estate 2020, proseguirà a sud lungo tutto lo stivale. Visibile dalla costa in ogni occasione di passaggio ravvicinato nei luoghi di particolare interesse del Paese. Particolarmente suggestive le soste notturne alla fonda quando vengono accese le luci verde, bianca e rossa della bandiera italiana, che illuminano tutta la nave. Per protocollo sanitario non saranno consentite le visite a bordo, come in passato si verificava durante le soste nei porti con lunghe code di persone in paziente attesa di visitare la «nave più bella del mondo».

Allievi pronti al battesimo del loro corso

Uno dei momenti più significativi di questa ripresa della Campagna d’istruzione sarà il tradizionale «battesimo» del corso imbarcato sul Vespucci. Saranno gli stessi allievi della prima classe dell’Accademia (al comando del capitano di corvetta Edoardo Luzzi) a riunirsi in un vero e proprio conclave, in uno degli ambienti della nave, chiamato «terza squadra». Almeno un paio di giorni e notti per decidere autonomamente il nome del «loro» Corso cui resteranno legati per tutta la vita, indipendentemente dal futuro di ciascun allievo. Una scelta fondamentale, tutto naturalmente senza internet o aiuti esterni. Completerà il conclave la cucitura autoctona della bandiera del Corso da correre ad issare sull’albero di maestra del Vespucci, non appena ottenuto il nulla osta (normalmente una rapida formalità) dalla linea gerarchica fino al vertice dello Stato Maggiore della Marina.

Cambio di comando

Al termine della campagna lascerà il comando del Vespucci il capitano di vascello Gianfranco Bacchi, che guida la prestigiosa unità dal 2019. Di prassi, tranne casi particolari, il comando è di un anno ma per Bacchi è stata fatta una eccezione. Nell’estate 2020 avrebbe dovuto portare il Vespucci in Giappone per le Olimpiadi poi rimandate per la pandemia Covid-19. Adesso, dopo la seconda consecutiva campagna nel Mediterraneo, il velista Bacchi lascerà la plancia del Vespucci per assumere un nuovo incarico. Gli subentrerà, a quanto si apprende, il capitano di vascello Massimiliano Siragusa

ARTICOLI PRECEDENTI:

Il Covid-19 ferma la campagna 2021 di Nave Vespucci nel Mediterraneo

.

Primo giorno degli allievi su Nave Vespucci 2021 (Foto-Video)

Tags: ,

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy