Bandiera italiana strappata, un nuovo caso a Sesto Fiorentino

Bandiera italiana a brandelli in piazza San Francesco a Sesto Fiorentino
Bandiera italiana a brandelli in piazza San Francesco a Sesto Fiorentino

SESTO FIORENTINO (Fi) – Una bandiera italiana completamente strappata accanto a quella di un’associazione di volontariato, entrambe quasi coperte (non dal vento) da quella europea tutt’altro che nuova. Un tris di bandiere esposte – anche fuori ordine – in un edificio in piazza San Francesco a Sesto Fiorentino, il terzo comune per popolazione della Città Metropolitana di Firenze. Un luogo frequentatissimo da tanta gente per la presenza di una importante struttura sanitaria e della limitrofa Chiesa Parrocchiale della Beata Vergine Maria Immacolata. Centinaia almeno ogni giorno le persone che passano accanto a questi tre vessilli degradati. Pochi alzano la testa e comunque tirano avanti. 

Un lettore di OsservatoreLibero – dopo aver letto di un caso analogo sempre a Sesto Fiorentino – ci ha segnalato il caso, che siamo andati a verificare oggi 17 febbraio 2022. La notizia era vera. Tutto il contrario di quanto dispone la legge in tema di decoro delle bandiere. «Le bandiere sono esposte in buono stato e correttamente dispiegate (…) » recita l’articolo 9 del Decreto del Presidente della Repubblica n° 121 del 7 aprile 2000. È il «Regolamento recante disciplina dell’uso delle bandiere della Repubblica italiana e dell’Unione europea da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici». 

Le tre bandiere vittime del degrado esposte fuori ordine a Sesto Fiorentino
Le tre bandiere vittime del degrado esposte fuori ordine a Sesto Fiorentino

«MEGLIO NULLA CHE STRAPPATA»

Il caso di piazza San Francesco non riguarda – è vero – la sede di un ente pubblico, ma questo non dovrebbe esimere chi espone le bandiere dal rispettarne il decoro. «Visto che non sono neanche obbligati a farlo – sbotta il nostro lettore – se espongono una bandiera lo facciano secondo le regole e il rispetto. Altrimenti meglio nulla che strappate». 

Difficile pensare che – in autonomia o tramite la donazione di qualche benefattore – non si trovino alcune decine di euro per sostituire le tre bandiere vittime del degrado e dell’incuria. Anche in tempi di caro bollette per tutti. In particolare merita attenzione quella italiana, che oggi si presenta letteralmente a brandelli. E che deve sempre stare al centro di tre bandiere esposte, mai a lato, tranne specifici casi di eventi pubblici internazionali. 

Ci auguriamo che anche il nuovo spiacevole caso di piazza San Francesco possa essere rapidamente risolto. Sesto Fiorentino lo merita. Le bandiere altrettanto.

AGGIORNAMENTO 18.2.22 ore 11.30 : BANDIERE RIMOSSE

Le bandiere sono state rimosse a tempo di record (incluso il portabandiere) stamattina 18 febbraio 2022.

SOSTITUITA LA BANDIERA STRAPPATA AL PRESIDIO USL

Un caso analogo si era verificato – sempre a Sesto Fiorentino – per le bandiere strappate esposte presso il locale Presidio dell’Azienda USL Toscana Centro. OsservatoreLibero lo aveva pubblicato il 21 dicembre 2021. Dopo alcune settimane sono state sostituite da una bandiera italiana e una europea, forse non nuove ma almeno integre e decorose. Il decoro ora è rispettato.

Sostituite le bandiere degradate alla Usl di Sesto Fiorentino
Sostituite le bandiere degradate alla Usl di Sesto Fiorentino

TI POTREBBERO INTERESSARE

9 GENNAIO 2022

21 DICEMBRE 2021

Tags: , ,

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy