Memorial Day 2022, a Firenze il ricordo dei soldati Usa caduti (Foto)

Il cimitero americano di Firenze ha accolto la cerimonia del Memorial Day 2022
Il cimitero americano di Firenze ha accolto la cerimonia del Memorial Day 2022

FIRENZE – Un solenne tributo ai militari americani caduti in Italia durante la seconda guerra mondiale è stato rivolto in occasione del Memorial Day a Firenze. La cerimonia si è svolta – come tradizione nell’ultimo lunedì di maggio – al Cimitero americano sulla via Cassia ai Falciani. Una enorme distesa verde con 4.392 croci bianchissime accoglie il visitatore in raccoglimento. Accanto a ciascuna due piccole bandiere, statunitense e italiana. Non tutte le croci hanno un nome. Molti i soldati ignoti «ma conosciuti a Dio» come si legge in una di esse. La maggior parte di loro perse la vita nei combattimenti dopo la presa di Roma nel 1944 e l’avanzata alleata verso il nord Italia, in particolare sull’Appennino tosco emiliano.

Il governo italiano era rappresentato dal sottosegretario alla Difesa, senatrice Stefania Pucciarelli, accompagnata dalle massime autorità civili e militari di Firenze, guidate dal prefetto Valerio Valenti. Per gli Stati Uniti al Memorial Day fiorentino sono intervenuti Joseph S. Donnelly, ambasciatore Usa presso la Santa Sede, il generale Andrew M. Rohling comandante della Setaf con base a Vicenza, la task force dell’esercito Usa per Europa meridionale e Africa. Ragini Gupta, console generale degli Stati Uniti a Firenze, ha letto il proclama del Presidente Joseph R. Biden Jr. in occasione del Memorial Day. Sono intervenuti anche il Commissario dell’American Battle Monuments Commission, Raymond D. Kemp Sr. e il Direttore del Cimitero americano Angel M. Matos. 

«Rinnovando il nostro debito di riconoscenza – ha detto il sottosegretario Pucciarelli rivolta ai Caduti – non si può dimenticare che in passato, insieme, abbiamo vinto, seppure con grandi sacrifici, sfide di enormi dimensioni. Questo deve essere un monito per il futuro perché l’incubo della guerra, delle rappresaglie, dell’oppressione, non sbiadisca mai nelle nostre menti, nella consapevolezza di una esistenza oggettiva di pericoli che attualmente incombono, più che mai, sulla sicurezza dell’intera Comunità internazionale». 

«Oggi onoriamo il coraggio – ha detto l’ambasciatore Donnelly – l’integrità e la dedizione disinteressata dei soldati che hanno compiuto il più grande sacrificio al servizio della nostra Nazione. Con la cerimonia di oggi, riaffermiamo anche il valore dei principi e delle istituzioni democratiche condivise. Dobbiamo continuare a raccontare le storie dei sacrifici di queste persone alle generazioni future, in modo che i nostri figli possano diventare i diligenti custodi degli ideali democratici su cui sono stati fondati gli Stati Uniti, l’Italia e San Marino».

Durante la cerimonia del Memorial Day due aerei caccia F16 della base di Aviano hanno sorvolato a bassa quota il cimitero americano in segno di omaggio verso i Caduti. Corone di alloro sono state deposte lungo il «Muro dei Dispersi», una suggestiva parete dove sono incisi 1.409 nomi di caduti in battaglia. La Banda della Sesta Flotta della Marina Militare degli Stati Uniti d’America e la Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Firenze hanno accompagnato i momenti più solenni della cerimonia insieme a reparti in armi delle forze armate dei due paesi che hanno reso gli onori militari. Presenti alla cerimonia anche rappresentanze delle Associazioni d’arma italiane. 

GALLERIA FOTO

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy