Onorificenze al merito della Repubblica 2022: undici neo insigniti a Firenze

Una delle onorificenze dell'Ordine al merito della Repubblica (Omri)
Una delle onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica (Omri)

FIRENZE – Tornano in pubblico a Firenze giovedì 2 giugno le celebrazioni per ricordare il 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana. Come tradizione, nella ricorrenza vengono assegnate le onorificenze al merito della Repubblica nonché le medaglie d’onore concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti. 

IL PROGRAMMA

Ecco il programma della giornata. Alle 10 il prefetto Valerio Valenti, alla presenza delle massime autorità civili e militari cittadine, deporrà una corona al monumento ai Caduti in piazza dell’Unità d’Italia. Verrà letto il messaggio ai Prefetti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che poco prima a Roma avrà reso omaggio al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria per poi assistere alla parata militare lungo i Fori Imperiali (diretta Rai 1 dalle 10), che torna dopo due anni di sospensione dovuta alla pandemia. A Firenze lo stesso prefetto Valenti rivolgerà un suo saluto alla città ricordando il significato e l’attualità della festa della nostra Repubblica. 

Il prefetto di Firenze Valerio Valenti
Il prefetto di Firenze Valerio Valenti

Nel pomeriggio alle 17, presso il Cinema La Compagnia in via Cavour, si svolge l’evento (ad invito) «I giovani incontrano la Costituzione». Interverranno il prefetto Valenti, la vice sindaco di Firenze Alessia Bettini, la rettrice dell’Università degli Studi di Firenze Alessandra Petrucci. Agnese Pini, direttrice del quotidiano «La Nazione», intervisterà alcuni studenti universitari sull’importanza e l’attualità dei valori costituzionali.

Farà seguito un’esibizione della Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Firenze, diretta dal luogotenente c.s. maestro Ennio Robbio. Seguirà l’attesa consegna delle onorificenze.

CHI SONO GLI INSIGNITI AL MERITO DELLA REPUBBLICA

Sono due i neo commendatori fiorentini nominati dal Capo dello Stato, secondo lo statuto dell’Omri, per «ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari». 

Il primo dei due insigniti di quest’anno è il dottor Maurizio Francini, 58 anni appena compiuti, noto personaggio del mondo sportivo fiorentino, responsabile del Centro Tecnico di Coverciano della Figc e già direttore del Museo del Calcio. (Qui il suo curriculum). Segue il dottor Luca Salimbeni, 62 anni, dermatologo, responsabile di Branca presso il Servizio di oncologica dermatologica e dermatologia clinica del Calcit Chianti Fiorentino. (Qui il suo curriculum). 

Questi i nomi degli altri insigniti. Due gli Ufficiali al merito della Repubblica: Francesco MottaRenato Giuseppe Saitta. Sette i neo Cavalieri: Silvano Bartalesi, Francesca Paola Buccheri, Pasqualina Nappi, Franco Petrilli, Graziana Riccetti, Francesca Sarocchi, Romeo Tortora

Le Medaglie d’Onore saranno infine conferite al ricordo dei seguenti ex internati nei campi nazisti: Angelo BoliciPrimo GuerinoniMario NutiPaolo Scotti Fantoni.

Tags: ,

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy