Prevenzione dal glaucoma: visite gratis a Firenze

Il glaucoma è il 'ladro silenzioso' della vista
Il glaucoma è il ‘ladro silenzioso’ della vista

FIRENZE – La diagnosi precoce del glaucoma può evitare l’ipovisione grave e la cecità. È il «ladro silenzioso della vista», una malattia indolore che colpisce prevalentemente le persone oltre i 40 anni d’età, che non si accorgono di nulla anche perché nei primi tempi la vista non subisce alterazioni. In Italia ne sono affetti 1 milione e 200 mila persone, nel mondo interessa almeno oltre il 2% della popolazione. 

A Firenze, in occasione della settimana mondiale 2022 del glaucoma, visite oculistiche gratuite (controllo della pressione oculare) vengono offerte alla cittadinanza sabato 12 marzo (orario 10-12) presso Istituto Salesiano dell’Immacolata in Via del Ghirlandaio 40. Prenotazione entro venerdì  11 marzo alle 16 a uictosc@uici.it  o al telefono 055 580523. È un rapidissimo controllo sanitario preventivo, indolore e non invasivo, che permette di sapere se c’è bisogno o meno di ulteriore visita oculistica più approfondita. 

Parallelamente, nello stesso Istituto salesiano, si svolge (inizio ore 9.30 di sabato 12 marzo) un’interessante tavola rotonda aperta al pubblico sul tema «Il glaucoma – seconda causa di cecità – come combatterlo». È organizzata Iapb (Italia Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità) e Uici Toscana (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Toscana) insieme alla Clinica Oculistica dell’Aouc Careggi e il Rotary Club Firenze Nord

Intervengono il professor Fabrizio Giansanti, Direttore della Clinica oculistica fiorentina con il dottor Fausto Trivella, direttore Unità Operativa Oculistica dell’ospedale San Luca di Lucca. Coordina i lavori il dottor Paolo Santoro, oculista Iapb Toscana e past president del Rotary Firenze Nord. 

Il ladro silenzioso della vista

«Il glaucoma – si legge in una nota degli organizzatori – è una patologia degenerativa che colpisce generalmente entrambe gli occhi e procura danni permanenti e irreversibili al nervo ottico e lentamente, in modo silente e indolore porta alla grave ipovisione ed anche alla cecità totale». «Se si arriva tardi alla diagnosi, i danni e la perdita della visione e del campo visivo, possono essere  permanenti e irreversibili». 

Attenzione alla familiarità. «Avere parenti di primo grado affetti da glaucoma – viene precisato – impone controlli alla pressione oculare anche prima dei 40 anni di età». Qualche minuto per farsi visitare può davvero aiutare a scacciare o almeno a tenere a bada questo «ladro silenzioso» della nostra vista. Ne vale la pena. 

Tags: ,

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy